Pjaca

Approdato ad Empoli durante questa sessione di mercato dalla Juventus, Marko Pjaca si è presentato in conferenza stampa:

“Mi è piaciuto il progetto dell’Empoli, una squadra in crescita che sta dando possibilità ai giovano di esplodere. Qui si gioca al calcio, l’Empoli non è una squadra che ha paura di giocare e proporre calcio.”

L’ex giocatore della Juventus ha poi parlato del ruolo nel quale preferirebbe giocare e delle motivazioni personali che lo hanno spinto a scegliere l’Empoli:

Voglio e posso ritrovare la fiducia ed aiutare la squadra. Dimostrerò che posso giocare a livelli importanti ogni settimana. Cercherò di dare sempre il massimo per me e per la società. Ruolo preferito? Posso giocare in tutti i ruoli, il mio ruolo naturale sarebbe esterno sinistro. Ma preferisco forse fare il trequartista.” Il croato si è poi espresso sulla grande discontinuità che ha contraddistinto la sua carriera negli ultimi anni, nella quale non è riuscito a trovare una squadra dove esplodere definitivamente:

“Ho avuto due infortuni molto gravi e questo è il motivo principale. Poi ho avuto dei problemi fisici sempre al ginocchio ma per fortuna è tutto passato, devo guardare avanti. Ciò che voglio è giocare tanto e ritrovare fiducia in me stesso.” Pjaca ha poi parlato degli obiettivi stagione dell’Empoli e sul futuro: “La salvezza è un obiettivo stagionale che si giudicherà sempre verso la fine del campionato. Il ritorno in nazionale sarebbe un sogno, ma so che dipende da me da come giocherà durante la stagione.”

L’attaccante ha concluso la conferenza raccontando le sue sensazioni dopo il debutto in campionato contro la Salernitana: “Ho avuto delle bellissime sensazioni, molto positive. Potevamo fare più gol nel primo tempo ma alla fine il pareggio è un risultato importante. Sono molto contento per il mio esordio. La squadra è giovane e proveremo con le nostre forze ad ottenere più punti possibili ogni partita, per ottenere la salvezza“.