Comunicato duro della Svizzera nei confronti della Russia e per i suoi atleti. Il paese elvetico ha dichiarato ufficialmente di non voler giocare contro la squadra russa né a livello maschile ne a livello femminile. La Nazionale della Svizzera donne dovrebbe scendere in campo contro la Russia per gli Europei femminili 2022. Questa decisione appoggia l’idea di Polonia, Svezia e Rep Ceca di qualche giorno fa. Ecco il comunicato ASF (Associazione Svizzera Football) pubblicato sul sito ufficiale: l’ASF condanna l’attacco russo all’Ucraina, che non solo viola palesemente il diritto internazionale, ma anche i valori universali del calcio, come per esempio la promozione di rapporti amichevoli, diffusi negli statuti della FIFA. La nostra preoccupazione è per le persone colpite in Ucraina, in particolare per la Federazione calcistica dell’Ucraina e tutti i suoi membri. L’ASF sostiene la posizione delle Federazioni della Polonia, Svezia e Repubblica Ceca nel chiedere l’esclusione della nazionale maschile russa dagli spareggi per la Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar. In solidarietà con queste Federazioni, l’ASF non giocherà nessuna partita competitiva o amichevole contro le squadre nazionali russe fino a nuovo avviso. Se necessario, questa posizione non negoziabile dell’ASF si estende esplicitamente anche alla prima partita della sua nazionale femminile all’UEFA Women’s EURO contro la Russia, in programma il 9 luglio 2022 in Inghilterra”.