Il Genoa affronterà la Roma per provare a dare la caccia al decimo posto. La distanza dal Torino è di 4 punti (coi granata che affronteranno il Milan questa sera) e con una buona concatenazione di risultati il gap potrebbe ridursi. I giallorossi invece, dopo il KO contro l’Atalanta, il match di domani servirà a provare a riavvicinarsi alla Dea (che ha una partita in meno calendarizzata il 2 giugno). La partita all’Olimpico sarà molto dinamica con due stili differenti ma simili: infatti sia Alberto Gilardino che Daniele De Rossi hanno saputo gestire al meglio le rose e hanno riacceso la passione ad alcuni giocatori che non hanno performato al meglio.

Foto twitter account Strootman

Alberto Gilardino ha presentato la sfida tra il Genoa e la Roma, come ha riportato LaRoma24: “Partita con un alto tasso di difficoltà perché incontriamo che si gioca la Champions, di dimensione europea con giocatori di qualità con spessore tecnico. E’ quello che abbiamo preparato e detto alla squadra: ogni energia che abbiamo in questo momento la dobbiamo portare in campo per finire nel migliore dei modi perché i ragazzi lo meritano. Parliamo sempre di una squadra di grandissima qualità con interpreti che in ogni momento possono determinare. Sui calci piazzati sono la prima squadra in A perché hanno tiratori incredibili e giocatori che vanno dentro con fisicità e forza. In campo aperto poi con De Rossi hanno cambiato modo di interpretare la partita. Sarà una partita in cui loro avranno tanti stimoli e noi dobbiamo essere bravi ad allinearci ai loro. Abbiamo recuperato in parte Bani, Vitinha e Malinovskyi. Per quanto riguarda Messias non sarà della gara.