italiano premier league

La Fiorentina ha battuto il Club Brugge 3-2 nell’andata della semifinale di Conference League. La squadra gigliata ha trovato la vittoria grazie a Nzola che appena entrato ha dato subito il massimo e alla fine ha regalato questa vittoria importante. Nel primo tempo la viola ha avuto il pallino del gioco senza subire molto, ma in due sole occasioni ha toppato in difesa prendendo gol. Nico Gonzalez, Bonaventura sono stati perfetti oggi e i gol realizzati potevano essere molto di più. Adesso ci sarà da recuperare un po’ le energie psichiche e successivamente la Fiorentina giocherà in Serie A contro il Verona e successivamente l’8 maggio in Belgio per il ritorno di Conference League.

Foto twitter account ACF Fiorentina

Vincenzo Italiano a SkySport ha analizzato la vittoria della Fiorentina contro il Club Brugge, come ha riportato Violanews: “Il rigore non l’ho ancora visto, il secondo gol subito nasce da una situazione in cui Belotti ha l’occasione per il 3-1 e poi loro lanciano senza guardare. Potevamo aumentare il divario, ma mi è piaciuto chi è entrato, Nzola si vedeva subito che era in palla. Alla fine abbiamo cercato di mettere tutto ciò che avevamo di offensivo per vincere e siamo stati premiati. E’ l’atteggiamento: Ikoné, Barak, alla fine il gol arriva. L’unico rammarico, ripeto, è non aver fatto più reti”. Il mister ha parlato del gol subito: “Quarta e Ranieri non percepiscono il pericolo in quella situazione, con l’uomo in più hanno forse abbassato la guardia. Mi dà fastidio, perché se avessimo fatto il terzo loro sarebbero stati in balia”.