de rossi roma juventus conferenza stampa

Allo stadio Olimpico la Roma è uscita sconfitta nella prima gara del doppio confronto delle semifinali di Europa League contro al Bayer Leverkusen. La squadra di Xabi Alonso si è imposta sui i giallorossi per 0-2 grazie ai gol di Wirtz e Andrich, andati a segno nei due tempi di gioco. Con questo successo i neocampioni di Germania si sono vendicati della sconfitta dell’anno scorso, subita proprio in questa fase del torneo. Adesso la compagine capitolina dovrà cercare di ribaltare il risultato odierno nella gara di ritorno, che si giocherà giovedì prossimo alla BayArena di Leverkusen. Un’impresa non semplice dato che le “Aspirine” sono imbattute in casa da tutta la stagione.

Nel post partita di Roma-Bayer Leverkusen Daniele De Rossi ha commentato la sconfitta della sua squadra nella semifinale di andata di Europa League ai microfoni di Rai Sport.

“Sapevamo che sono forti ma penso che nel primo tempo abbiamo fatto una partita corretta, dovevamo essere un pochino più puliti nella gestione palla per non concedere le ripartenze che gli rendono molto pericolosi. Eravamo partiti con la giusta aggressività e a volte gli episodi ci hanno aiutato: siamo andati in vantaggio subito col Brighton e anche a Milano abbiamo segnato presto. Oggi abbiamo avuto un paio d’occasioni interessanti ma ci hanno punito loro e quando vai in svantaggio contro di loro è davvero difficile giocare.

Dobbiamo avere fiducia nel gioco del calcio. Dobbiamo fare un’impresa, andando a vincere 2-0 su un campo dove quest’anno non hanno mai perso ma sicuramente è nelle nostre corde e nelle nostre potenzialità. Dovremo spingere di più sull’acceleratore, e loro nelle ripartenze sono pericolosi. Quindi sappiamo che saremo più esposti ma non abbiamo nulla da perdere e andiamo a fare la nostra partita, magari ripetendo quanto fatto nel primo tempo e con un pizzico di fortuna potremo sbloccarla e in quel caso cambierebbe tutto. La squadra oggi ci ha creduto fino all’ultimo secondo e continueremo a crederci per tutti gli ultimi 90.

Oggi, al di là della nostra preparazione del fatto che siamo stati un po’ imprecisi, la prestazione è stata fatta. Il fatto è che loro sono veramente forti e se vuoi essere aggressivo, ed è quello che abbiamo provato, devi mettere in preventivo che hanno dei giocatori di maggior qualità che vanno a 200 all’ora e non è facile tenerli a bada tutta la partita. Hanno avuto le loro occasioni però penso che se gli avessimo aspettati nella nostra metà campo, facendoli palleggiare, sarebbe cambiato poco non avendo la stessa gamba loro per ripartire e quindi poteva essere una partita peggiore secondo me“.