Napoli-Verona partita delicata e fondamentale per Walter Mazzarri ed i suoi ragazzi, la si potrebbe definire da dentro o fuori, infatti vanno conquistati i tre punti per risalire la china in classifica ed andando a riprendersi la qualificazione Champions fondamentale per il futuro del club, oltre che per il mercato estivo dove con molta probabilità, l’avvento del nuovo tecnico coinciderà anche con la rivoluzione, già avviata nella sessione invernale

Il Napoli ritrova Natan. Il difensore brasiliano si è infortunato alla spalla in occasione della sfida contro la Roma del 23 dicembre, ma ora torna a disposizione di Mazzarri per la gara di domenica contro l’Hellas Verona. Questa mattina, infatti, Natan è tornato ad allenarsi in gruppo al pari di Anguissa, rientrato dalla Coppa d’Africa.

Due rientri importanti per il Napoli. Meret e Olivera, invece, hanno svolto allenamento personalizzato in campo. Dopo un mese e mezzo e sei partite saltate, dunque, Natan torna a disposizione di Mazzarri. Una pedina in più in difesa per il Napoli che, contro il Verona, potrebbe tornare al 4-3-3, oppure un 3-4-3, visti anche i rientri di Kvara e Simeone, ad oggi, in vantaggio su Raspadori.

Napoli-Verona, ecco i probabili 22 in campo domenica al Maradona

Napoli contro Verona nella 23esima giornata di Serie A. Dopo lo 0-0 esterno contro la Lazio, Mazzarri va a caccia dei tre punti per rimanere nella corsa Champions League; gli scaligeri hanno bisogno di punti salvezza.

Il Napoli aveva il difficile compito di difendere il titolo di campione d’Italia. Obiettivo che è già fallito visto che gli azzurri si trovano al nono posto con 32 punti, a meno quattro dal quarto posto. Il club di Aurelio De Laurentiis ha dovuto anche cambiare guida tecnica dopo l’inizio negativo, con l’arrivo di Mazzarri al posto di Garcia, ma non è cambiato tantissimo vedendo i risultati conseguiti. 

Il tecnico del Napoli, Walter Mazzarri, ritrova, a guidare l’attacco, l’ex Simeone, con Politano e Kvaratskhelia ai suoi lati. La cerniera di centrocampo, invece, dovrebbe essere composta da Anguissa, Lobotka e Zielinski. Out Osimhen, ancora impegnato in Coppa d’Africa.

Marco Baroni scenderà in campo con un offensivo 4-3-3. Il tridente d’attacco sarà formato da Lazovic, Noslin e Suslov. La cerniera di centrocampo, invece, dovrebbe essere composta da Folorunsho, Serdar e Duda.

Napoli (4-3-3): Gollini; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielinski; Politano, Simeone, Kvaratskhelia.

Verona (4-2-3-1): Montipò; Tchatchoua, Dawidowicz, Magnani, Vinagre; Duda, Serdar, Folorunsho; Suslov, Noslin, Lazovic.