serie b programma

Con il turno infrasettimanale del giorno di Santo Stefano, valido per la diciannovesima giornata di campionato, si è concluso il girone d’andata di Serie B.
Le squadre della lega cadetta attualmente stanno approfittando della lunga sosta per riprendere le energie e torneranno in campo sabato 13 gennaio per la ventesima giornata, la prima del girone di ritorno.
La prima parte della stagione si è concluso col Parma al comando della classifica con ben 41 conquistati, mentre al secondo posto si trovano Venezia e Como. Deludente il rendimento di Palermo e Sampdoria, due compagini che a inizio campionato erano tra le più quotate al salto di categoria e a queste si aggiunge lo Spezia che, attualmente, si trova al penultimo posto in classifica con Feralpisalò e Ascoli.

Top ten Serie B

Le regine di questa prima parte del campionato cadetto sono state Parma, Venezia, Como, Cremonese e la matricola Catanzaro.
I ducali sotto la guida del tecnico Fabio Pecchia stanno dominando la serie cadetta, avendo ottenuto finora dodici vittorie e cinque pareggi, trascinati dai gol del rumeno Dennis Man e del polacco Adrian Benedyczak.
Bene anche i lagunari di Paolo Vanoli e il Como, entrambe al secondo posto a quoto 35 punti, che lottano per uno dei due posti che consentirebbe il salto di categoria senza passare per la lotteria dei Play-off.
Mentre la Cremonese, dopo l’esonero di Davide Ballardi, ha cominciato a macinare punti con Giovanni Stroppa in panchina.
Ma la vera sorpresa del campionato di Serie B e il Catanzaro di Vincenzo Vivarini il quale, dopo aver dominato il girone C di terza serie, si trova nelle zone nobili della classifica, stazionando per un tanto tempo tra i primi quattro posti calando solamente nelle ultime tre partite del girone d’andata.

Flop ten Serie B

Tra le squadre di Serie B che finora hanno deluso le aspettative ci sono Spezia, Sampdoria, Palermo, Bari e Pisa. La squadra di Luca D’Angelo, subentrato al posto dell’esonerato Alvini, dopo la retrocessione dalla Serie A al termine della passata stagione, in seguito allo spareggio salvezza perso contro l’Hellas Verona, adesso si trova nelle zone calde della classifica e nel girone di ritorno dovrà rimboccarsi le maniche per evitare la seconda retrocessione consecutiva.
Deludente anche il rendimento dell’altra squadra ligure, la Sampdoria che nonostante i propositi di un immediato ritorno in massima serie hanno fatto una prima parte decisamente tragica risalendo la china nell’ultima parte del girone d’andata posizionandosi a ridosso della zona Play-off.
Dietro la lavagna anche il Palermo considerato una delle compagini favorite per la vittoria del campionato, o comunque per il salto di categoria, ma che finora ha deluso le aspettative riuscendo a rimanere nelle zone nobili ma con i tifosi rosanero insoddisfatti della gestione di Corini.
Degno di menzione nella nostra flop ten anche il Bari in quanto, dopo la finale Play-off persa contro il Cagliari, ci si aspettava un campionato diverso da parte dei pugliesi, che al momento si trovano a metà classifica a cinque lunghezze di distacco dalla zona spareggi.
Infine c’è il Pisa di Alberto Aquilani che in questa prima parte è stata per lungo tempo nei bassifondi della classifica.