montella turchia

La Roma giocherà contro il Siviglia per vincere il secondo trofeo europeo consecutivo dopo quello ottenuto lo scorso anno. I giallorossi hanno matematicamente perso il treno qualificazione Champions League a causa della vittoria del Milan contro la Juventus, ma se dovessero vincere l’Europa League sarebbero nella massima competizione europea. Uno scenario accaduto solo una volta nella storia: quando il Liverpool vinse la Champions League, ma arrivo quinto in classifica nella stagione 2004-2005 ed è ripartito dal primo turno preliminare di Champions League.

Foto twitter account AS Roma Français

Uno dei tanti doppi ex della sfida di Europa League, ovvero Vincenzo Montella a Radio Anch’io Sport, come ha riportato LaRoma24, ha presentato la sfida finale fra le due squadre: È scontato per chi farò il tifo: per me Siviglia è stata una parentesi importante, anche se molto breve. Siamo arrivati ai quarti di Champions League, traguardo storico per la società, e in finale di Coppa del Re. Ma sono stati pochi mesi, non si può paragonare alla passione per la Roma: sono stati dieci anni molto intensi per me”.

L’allenatore dell’Adana Demirspor ha parlato delle doti di José Mourinho: “è un uomo vincente, basta dire che a Roma ha raggiunto due finali europee in due anni. È un genio. Chi parte favorito a Budapest? Le finali sono sempre incerte. Un po’ di storia conta, ma non credo ci siano favorite. Sarà importante l’episodio, la calma, l’abitudine, ma non vedo una favorita”.