cori razzisti vlahovic

La Juventus ha vinto la seconda gara consecutiva battendo l’Atalanta per 0-2 grazie ai gol di Iling e Vlahovic, ma purtroppo il giocatore serbo è stato bersaglio di cori razzisti durante la partita.
Cori inaccettabili e inammissibili che non sono cessati neanche dopo la richiesta dello speaker.

I compagni di squadra di Vlahovic hanno protetto il calciatore dopo il secondo gol per evitare che potesse reagire contro i tifosi dell’Atalanta. L’esultanza per il gol del 2-0 è stata prolungata per permettere all’attaccante serbo di calmarsi ma l’ammonizione, come nel caso di Lukaku, è scattata nonostante il labiale del centravanti: “Ma non li senti?” rivolto all’arbitro durante l’incessante “Zingaro di m…” cantato dalla curva bergamasca.

Alla fine della partita, Vlahovic ha mostrato un gesto di grande umanità prendendo per mano un bambino e portandolo al centro del campo, dimostrando che lo sport può creare momenti di condivisione e solidarietà anche tra avversari.

Seguici anche su Instagram!