dazn lega

La Lega Calcio, dopo l’intervento del Sottosegratario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Valentina Vezzali, ha chiesto conto a DAZN in merito ai gravi disservizi che hanno interessato il campionato nella giornata di ieri. L’emittente dovrà spiegare cosa è accaduto in quelle ore in cui milioni di utenti sono stati “rimbalzati” fuori dalla piattaforma e non hanno potuto usufruire di un servizio in abbonamento oltre che non vedere la partita della loro squadra del cuore.

La politica ed ex schermitrice ha usato la mano pesante nel suo intervento sui social:

“Riscontrato il grave e inaccettabile disagio causato agli utenti per la mancata connessione a DAZN, sto predisponendo con i miei uffici un tavolo urgente che coinvolga la Serie A, il MISE e l’AGCOM in modo da affrontare il prima possibile quanto accaduto”.

La Lega di Serie A non ha potuto dunque non raccogliere l’appello della Vezzali e ha chiesto conto, in vista delle due gare di oggi, che coinvolgeranno Napoli e Juventus, a DAZN come intende risolvere il problema dando un orario molto preciso, le ore 16.

La Lega ha parlato di “pregiudizio e danno irreparabile” e ha invitato la piattaforma a specificare con precisione “come intende porre in essere ogni idonea azione per far si che i problemi tecnici vengano risolti”. La paura che la situazione si ripresenti, in vista di un afflusso massiccio di utenti per le piazze coinvolte oggi:  “Questo in ragione del fatto che le gare in programma oggi vedono impegnate due società, Juventus e Napoli, con un grandissimo seguito di tifosi/utenti”

Seguici anche su Instagram!