Il pareggio contro la Croazia, ottenuto grazie al gol realizzato in extremis da Zaccagni, ha consentito alla Nazionale italiana di qualificarsi al secondo posto nel Gruppo B e di accedere alla fase a eliminazione diretta di Euro 2024. Questo pomeriggio, alle ore 18:00, gli Azzurri scenderanno in campo all’Olympiastadion di Berlino contro la Svizzera, ovvero la seconda classificata del Gruppo A, in occasione degli ottavi di finale. La partita sarà trasmessa in chiaro su Rai 1 e sarà disponibile anche su Sky Sport (canali 201, 213 e 251).

In occasione di questo importante scontro diretto l’Italia fa ritorno nell’impianto che il 9 luglio 2006 l’ha vista laurearsi campione del Mondo per la quarta volta nella sua storia, vittoria arrivata ai calci di rigori contro la Francia. Quest’oggi gli uomini di Luciano Spalletti tenteranno di eguagliare la Nazionale di Marcello Lippi, a distanza di 18 anni da quella storica impresa, sconfiggendo gli elvetici e strappando così il pass per la fase successiva.

Una sfida che non si prospetta affatto semplice per i campioni d’Europa in carica, dal momento che la Svizzera, guidata dal Ct Murat Yakin, ha concluso da imbattuta la fase a gironi, dando parecchio filo da torcere a una squadra ostica come la Germania che, al pari dell’Italia, è riuscita a strappare il pareggio solo nei minuti finali, grazie alla rete di Fullkrug. Tuttavia dalla parte degli Azzurri c’è il dato positivo che dall’Europeo del 2016, ovvero quando è stata introdotta la fase degli ottavi di finale, hanno sempre vinto. Nelle due precedenti edizioni, infatti, la Nazionale italiana ha superato la Spagna e l’Austria.

Le possibili scelte dei due Ct

Per la gara odierna Luciano Spalletti potrebbe ancora una volta cambiare assetto tattico adottando il modulo 4-3-3. In difesa il Ct degli Azzurri dovrà fare a meno di due elementi importanti come Dimarco, fermo ai box per motivi precauzionali, e Calafiori che deve scontare la squalifica per somma di ammonizioni. In dubbio anche Bastoni, che potrebbe saltare la gara con la Svizzera a causa dell’influenza. Tuttavia c’è ottimismo che il centrale dell’Inter recuperi per questo pomeriggio e scenda regolarmente in campo. Al fianco di Bastoni probabile la presenza di Mancini, mentre sulle corsie dovrebbero agire Di Lorenzo a destra e Darmian a sinistra. A centrocampo, nel ruolo di playmaker, Spalletti potrebbe affidarsi alla scommessa Fagioli, coadiuvato probabilmente da Barella e Cristante. In attacco, invece, il tridente potrebbe essere composto da Chiesa, Scamacca e El Shaarawy.

Mentre il Ct svizzero Yakin potrebbe schierare la sua formazione con il modulo 3-4-2-1 con Sommer tra i pali e il difensore del Torino, Ricardo Rodriguez, a fianco di Schar e Akanji. A centrocampo potrebbero partire titolari i due bolognesi Freuler e Aebischer. Mentre in attacco il terminale offensivo potrebbe essere Embolo, il quale potrebbe essere coadiuvato da Vargas e Rieder sulla trequarti.

Le probabili formazioni:

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Mancini, Bastoni, Darmian; Barella, Fagioli, Cristante; Chiesa, Scamacca, El Shaarawy. CT Spalletti

SVIZZERA (3-4-2-1): Sommer; Schar, Akanji, Rodriguez; Stergiou, Freuler, Xhaka, Aebischer; Vargas, Rieder; Embolo. CT Yakin