Il Frosinone è pronto per riprendere il discorso interrotto lo scorso campionato a causa della retrocessione. Dopo un anno disastroso, il club ha voglia di ripartire e di tornare nel massimo campionato italiano. Eusebio Di Francesco ha salutato la rosa e con molta probabilità dovrebbe arrivare Vivarini che ha lasciato Catanzaro. Un cambio significativo questo per il Frosinone che ha voluto dare un taglio netto all’annata passata. Servirà un mercato preciso e dettagliato, fatto di prestiti e qualche tesserato (anche a parametro zero) per poter lottare al meglio in Serie B. Le squadre in Cadetteria si stanno attrezzando e tutti i club vogliono andare nel Paradiso dei Grandi.

In conferenza stampa, il presidente del Frosinone Stirpe ha parlato del mercato in entrata della squadra, come ha riportato Il Corriere dello Sport: “Ne parlerà Angelozzi, era assurdo chiedere il nome il giorno dopo la retrocessione. Ognuno ha i suoi tempi e le sue valutazioni da fare, si maturano certe decisioni dopo delle riflessioni. Noi abbiamo bisogno di tutto meno che di ansia. Frosinone non è una prigione, rimane solo chi vuole. Mercato? Tutti vogliono i nostri calciatori ma non abbiamo bisogno di vendere. Per cedere i calciatori c’è bisogno che vogliano andare via e deve esserci una società che faccia un’offerta sensata che metta tutti d’accordo”.