• Tempo di lettura:2Minuti

La Spagna perde ai rigori contro il Marocco ed esce agli ottavi di finale dal Mondiale di Qatar 2022: continua così la maledizione dal dischetto per la Roja, che diventa la prima Nazionale a perdere quattro volte nella competizione internazionale. Il tiro decisivo di Hakimi ha infranto qualsiasi buon proposito della formazione di Luis Enrique, che sta decidendo seriamente di dimettersi. Così le parole del mister nella conferenza post-partita:

“Non posso dire nulla per un motivo molto semplice: non so cosa farò. In ogni caso il mio futuro non è importante. Per la decisione ci sono varie cose da tenere in considerazione: da una parte il mio contratto scade, dall’altra io sono felicissimo in nazionale e con la federazione, il rapporto con Rubiales e Molina (il d.t., ndr) è eccezionale e se fosse per me resterei qui tutta la vita, ma non è il caso”.

La Federcalcio spagnola pensa alle dimissioni di Luis Enrique

La Spagna di Luis Enrique è fuori dai Mondiali e la Federcalcio spagnola pensa alle dimissioni del ct della Roja. Secondo quanto riportano i vari media locali, tra cui “Marca”, scrivono che la Federazione iberica ora si aspetta che l’allenatore faccia un passo indietro. Questo è quello che trapela:

Siamo allo stesso punto del 2018. Da quei giorni a oggi alla fine non ci sono stati miglioramenti, e ci ritroviamo allo stesso punto. La fiducia in Luis Enrique non è più la stessa”.

Questione di pochissimo tempo e si saprà cosa succederà alla panchina della Spagna e al futuro da ct di Luis Enrique. Intanto la delusione per l’eliminazione dai Mondiali sarà tanta per molto tempo.

Seguici anche su Instagram