• Tempo di lettura:3Minuti

Se il Chelsea di Sarri è questo, è la squadra più accreditata a vincere l’Europa League. Partita splendida, giocata in puro stile sarriano, e se poi hai un Hazard in versione mostruosa come stasera, beh, c’è solo da ammirare!

Probabilmente la migliore gara in assoluto (sul piano degli automatismi e della coralità) giocata dal Chelsea in questa stagione. E in questo momento, con una partita in più, certo, il tecnico tosco-napoletano ha portato i suoi al terzo posto. Con buona pace quindi di coloro che lanciano l’hashtag #SarriOut e di quelli che davano per certo l’esonero.

Hazard è un campione molto particolare. Quando non è al top diventa irritante, scontroso e crea problemi alla sua squadra. Quando decide di giocare, sia per la squadra sia mettendosi in proprio, è quanto più vicino a Messi e CR7 che il calcio attuale è capace di offrire.

Si parla spesso di “slalom”. Beeh, nel suo primo gol Hazard è invece quanto di più vicino al miglior Alberto Tomba che il calcio attuale è capace di offrire.

https://twitter.com/R1shabhSharma/status/1115341730704908291

Per Hazard 12 assist e 16 gol finora, con 5 gol e 5 assist negli ultimi 10 match. Numeri di altissimo livello per un calciatore che, quando è in serata, fa assolutamente quello che vuole in campo. Il belga non è uno dei tanti componenti dell’orchestra che segue lo spartito di Sarri né è il direttore. Semplicemente è un musicista a dir poco sublime che entra in scena con o senza l’assistenza degli altri, deliziando le orecchie del pubblico e finendo per prendere applausi scroscianti e interminabili.

Intanto a fine match Sarri ha parlato dei futuro, mettendo in dubbio la permanenza di Hazard al Chelsea. Le parole sono state travisate da molti, che già scrivono che Sarri ha annunciato l’addio di Hazard. Ad ogni modo il Real è un attrattiva troppo allettante.

Fatto sta che Hazard oggi ha funzionato alla grandissima nel sistema sarriano. Il tecnico ha giustamente dato tutti i meriti al giocatore. La sfida risiederà nel recitare questo spartito tutti insieme, sempre meglio, con Hazard che risulti devastante e decisivo anche quando il coefficiente di difficoltà si alzerà. Il Chelsea potrà avere difficoltà nell’applicare con costanza il sarrismo, potrà avere alcuni titolari non all’altezza, ma ha in Hazard e in un altro paio di calciatori gli elementi dotati di carisma e personalità monumentali per raggiungere gli obiettivi, in primis la vittoria dell’Europa League.

 

Vincenzo Di Maso