• Tempo di lettura:3Minuti

Il Liverpool di Klopp ha semplicemente sfruttato la maggior qualità rispetto al Chelsea di Sarri. I tre anni e mezzo di lavoro del tecnico tedesco si sentono e i Reds stanno rinverdendo i fasti del passato.

Si sapeva, quest’anno, a meno di casi isolati (City e Liverpool hanno perso delle partite, nelle varie coppe, nessuno è imbattibile), i Reds e i Citizens sono schiacciasassi in campionato. I Reds in casa sono inespugnabili, non perdono praticamente mai e non subiscono quasi mai goal. Il Liverpool ha chiaramente meritato in pieno di vincere, anche se nella prima mezzora il Chelsea ha giocato bene controllando l’avversaria e facendosi vedere in avanti, e sul 2 a 0 il Chelsea poteva almeno riaprirla con un fantastico Hazard che ha preso un palo a portiere battuto e su un’altra occasione d’oro sventata da Alisson. Alisson sempre importantissimo. Clean sheet numero 20 per lui: record di Reina, che risaliva al 2005-2006, eguagliato.

E i due goleador sono stati Salah e Mané, due calciatori musulmani oggetto di offese razziste da parte di alcuni sostenitori dei Blues. Salah ha seminato tutti i difensori del Chelsea che si ritrovava di fronte, costituendo una minaccia dall’inizio alla fine e segnando un gol straordinario. Le critiche sulla sua stagione (ottima ma non come la precedente, assolutamente leggendaria) lo hanno caricato e l’egiziano ha risposto alla grandissima.

Sull’altra sponda, Hazard ha tenuto banco alla grande ma si è ritrovato di fronte una difesa indubbiamente di ben altro spessore rispetto a quella che ha a disposizione Sarri (nonostante David Luiz si sia reso protagonista di tackle importanti). Il ruolo di falso nueve non lo ha fatto esprimere al meglio, ma quando è tornato in fascia ha avuto due grandi occasioni nel giro di pochi minuti. Higuain è tuttavia lontano parente del giocatore ammirato con le maglie di Real, Napoli e Juve, mentre Hudson-Odoi, seppur promettentissimo, non è ai livelli degli straordinari esterni del Liverpool.

Liverpool che ha riscoperto in Jordan Henderson un grande centrocampista box-to-box, ruolo cucitogli da Klopp solo recentemente. Il calciatore inglese è stato il motore dei Reds, recuperando tanti palloni, creando due occasioni, servendo un assist e chiudendo con l’84% di passaggi riusciti.

Resta il mischione di 4 squadre per 2 posti Champions, con varie gare da recuperare per alcune, e alcuni scontri diretti. Probabilmente il calendario peggiore ce l’ha lo United, ma il Chelsea non è in una posizione di classifica favorevole. Probabilmente Sarri non ha meno chance di arrivare in Champions tramite l’altro ingresso, ovvero la vittoria dell’Europa League, avendo indubbiamente più qualità di Slavia Praga (squadra che comunque atleticamente sta benissimo) e della vincente del quarto di finale tra Benfica ed Eintracht.