• Tempo di lettura:2Minuti

No, Jurgen Klopp non è un perdente, ma uno dei migliori allenatori del nuovo millennio, nonché uno di quelli con la mentalità vincente. Questo campionato, nonostante il secondo posto per un punticino, è un campionato che ha il sapore di vittoria.

Un punto di vantaggio, dovuto a 41 mm, come abbiamo riportato ieri. Ricordiamo il salvataggio di Stones nello scontro diretto, con palla che non ha superato la linea per solo 12 mm. Così pure non possiamo dimenticare il pallone di Aguero entrato a Turf Moor per 29 mm.

Per contro, la fortuna non ha voltato le spalle in Champions. Nonostante tre sconfitte nel girone, i Reds hanno passato il turno, un po’ per l’errore arbitrale che non ha decretato il rosso a Van Dijk per il fallaccio su Mertens, un po’ per alcune coincidenze nei risultati.

La Champions League, trofeo che manca da molto meno tempo rispetto al titolo inglese. Tra l’altro, ed è bene ricordarlo, il Liverpool ha vinto zero Premier League. Difatti, l’ultimo titolo risale al lontano 1990, quando la denominazione del massimo campionato inglese era First Division.

La maledizione è esemplificata dal fatto che i Reds non hanno vinto la Premier nelle ultime tre volte in cui erano in testa a Natale. I Reds hanno ottenuto una media di 2,55 punti a partita. In tutti gli altri casi avrebbero vinto la Premier.

“Ma il Liverpool ha sprecato un vantaggio di 7 punti”. Il Liverpool non ha sprecato nulla. I Reds hanno perso solo 11 punti nel 2019, frutto di qualche pareggio di troppo. Il city ha invece vinto tutte le partite nel nuovo anno, perdendo solo contro il Newcastle di Benitez. Ben poco possiamo pertanto rimproverare a Klopp, visto il ritmo disumano dei rivali, un ritmo che non ha eguali.

Il Liverpool è stato inoltre fortissimo in campionato e in Champions nel 2019, mostrando un gioco brioso e ritmi altissimi per quasi tutto l’arco della seconda parte di stagione. Non solo Van Dijk, ma tutta la fase difensiva ha funzionato. E poi Klopp è uscito sconfitto contro Guardiola per… 12 mm!

Tra qualche settimana vedremo se la sorte restituirà in Champions a Klopp quello che gli ha tolto in campionato. Sarebbe una restituzione con gli interessi, ma i Reds hanno l’ossessione della Premier come la Juve della Champions. E ci sono arrivati a un ditale di distanza…

Vincenzo Di Maso