• Tempo di lettura:2Minuti

Il Milan ha visto oggi gli spettri per qualche minuto dopo essersi fatto recuperare dal Dudelange. L’onta dello svantaggio e della possibile sconfitta contro i modesti lussemburghesi ha tuttavia fatto scattare una molla ai rossoneri, che hanno dimostrato di aver imparato la lezione. I quattro gol in 14 minuti hanno dimostrato che al Milan è bastata la volontà.

Chiaramente questa svolta non è dipesa dalla sola entrata di Suso, ma è stata tutta la squadra ad essersi sbloccata e aver voluto partecipare al tabellino dei marcatori. Cinque gol e Higuain che non ha partecipato: vera e propria notizia. Alla platea dei marcatori stagionali si sono poi aggiunti Calhanoglu e Borini.

Tornando alla fase in cui i rossoneri stavano perdendo (il pareggio è arrivato al ’66), questa è la dimostrazione che a livello internazionale quando prendi una partita sotto gamba i rischi sono dietro l’angolo. I rossoneri hanno avuto poi il merito di aver capito il rischio e dato una sferzata alla partita. La differenza tecnico-tattica era abissale ma la squadra di Gattuso lo ha dimostrato solo quando ha accelerato. Accelerazione che è coincisa anche con il calo fisico dei lussemburghesi, i quali avevano speso tantissimo.

Chiaramente la possibilità di essere preso in giro per una non vittoria contro il Dudelange ha fatto cacciare i cosiddetti attributi ai calciatori. Nei tabellini verrà mostrato anche il momentaneo vantaggio dei lussemburghesi, ma con quattro gol in pochi minuti qualsiasi ilarità è messa a tacere.

Gli uomini di Gattuso devono ora assimilare che più si alzerà il livello maggiore sarà il rischio di andare in difficoltà. Contro il Dudelange è facile recuperare: è bastato mettersi di impegno. Contro altre squadre i cali di tensione non sono ammessi. Lo stesso Olympiacos, pur non essendo uno squadrone, è un team che in casa potrebbe creare pericoli se non lo si affronta con la giusta testa. Ad ogni modo, i rossoneri potranno permettersi di perdere anche con un gol di scarto. Sulla carta non sarà difficile, a patto che la squadra eviti i cali di concentrazione avuti oggi.

Da verificare Bakayoko, uscito per un problema alla caviglia. Visti i tanti infortuni, Gattuso avrà avuto un sussulto…