Con l’approdo di Hakan Calhanoglu all’Inter, aumenta il numero di calciatori passati all’altra sponda del Naviglio. Il turco nato in Germania è l’ottavo giocatore ad essere passato direttamente dal Milan all’Inter.

E c’è stato un altro turco nato in Germania che ha fatto lo stesso percorso. Parliamo di Umit Davala, acquistato dai nerazzurri nel 2002 ma dato immediatamente in prestito al Galatasaray. Protagonista qualche anno prima con il club turco, non ha fatto bene al Milan.

Affare legato alle plusvalenze. Come quello di Drazen Brncic, croato passato dai rossoneri ai nerazzurri l’anno precedente. L’ex Monza fu immediatamente girato all’Ancona.

Tra i nomi famosi figurano Fulvio Collovati e Antonio Cassano. Quest’ultimo, di fede interista dichiarata, non è entrato nelle simpatie dei tifosi rossoneri, nonostante lo scudetto vinto. Il centrale di Teor ha invece giocato con l’Inter dal 1982 al 1986, non riuscendo comunque a vincere titoli.

Parecchi decenni prima, il terzino meneghino Emilio Gattoronchieri passò dal Milan all’Ambrosiana Inter nel 1936. Nel 1967 il portiere Mario Barluzzi, che giocò tante partite da titolare al Milan, passò direttamente ai nerazzurri. Con in dote una Coppa Campioni da secondo di Giorgio Ghezzi, giocò solo un match di Coppa Italia.

Altri nomi sono Guly (scambiato improvvidamente con Pirlo) e Coco (scambiato assurdamente con Seedorf). I calciatori passati al Milan ebbero un ruolo fondamentale nella vittoria della Champions, quelli in nerazzurro furono flop clamorosi.