Si ascolta sul web ‘Le Lacrime del Capitano’ un brano che ci riporta con la mente alla commozione di quel 28 maggio del 2017, giorno in cui Francesco Totti ha dato l’addio alla sua carriera in campo dopo aver giocato 25 stagioni e aver segnato 327 goal in giallorosso.

“Se finisce con le lacrime allora è stato un grande amore, ogni passo dentro al campo era come un tuffo al cuore” canta dunque Gianluca Iaconis, il giovane cantautore e professore nato e cresciuto nel quartiere romano di Porta Metronia, con un testo che diviene manifesto di quel tifo emotivo e passionale di una ROMA che ancora scoppia in lacrime quando rivive quel momento.

“Maledetto tempo. Purtroppo è arrivato questo momento che speravo non arrivasse mai. Spegnere la luce non è facile, adesso ho paura e questa volta sono io che ho bisogno di voi e del vostro calore”. Ormai sono note a tutti le parole pronunciate 4 anni fa da Francesco Totti davanti a un Olimpico che ha fatto di tutto per rimandare questo saluto.

Gianluca Iaconis con questo pezzo ‘Le Lacrime del Capitano’, brano che anticipa il suo novo EP in prossima uscita e dedicato alla sua città, ha ripercorso un sogno personale comune che diviene realtà attraverso la parabola umana i Francesco Totti. L’ amore verso la propria città, i suoi colori, i suoi tifosi diventano memorabili nel momento dell’addio al calcio giocato in cui il Capitano e la sua gente si commuovono all’unisono svelando in maniera definitiva un’appartenenza unica: “Tu, uno di noi… Quest’ amore ce l’ha regalato ‘sta città!”
 

Seguiteci anche su www.persemprenews.it