CR7 è considerato uno dei migliori calciatori di tutti i tempi. Oggi il fuoriclasse portoghese compie 36 anni. Come noto, Cristiano Ronaldo è nato sull’isola di Madeira. La sua bisnonna, Isabel Rosa da Piedade, era originaria dell’isola di São Vicente, a Capo Verde.

A 16 anni, Isabel ha abbandonato l’isola di origine per trasferirsi a Madeira. La giovane capoverdiana si è poi sposata con José Aveiro, nato a Santo da Serra e, pertanto, bisnonna di Cristiano Ronaldo. Dall’unione dei due è nato poi Humberto, che si è sposato con la signora Filomena.

Humberto e Filomena, nonni del fuoriclasse della Juventus, hanno avuto sei figli. Dinis, uno dei figli della coppia, ha sposato la signora Maria Dolores.

Qualche anno fa, Luís Miguel Pereira, ha scritto il libro “CR7, i segreti della macchina”, che analizza gli elementi che rendono l’attaccante portoghese un super-atleta. Secondo il libro, la forza fisica del giocatore può essere correlata al suo patrimonio genetico africano. La bisnonna gli avrebbe trasmesso questi geni. In effetti, uno degli attributi riconosciuti al portoghese è la forza atletica devastante.

Il libro mostra come Cristiano Ronaldo, fin dalla tenera età, era assolutamente diverso dagli altri nella sua preparazione atletica. Un episodio è degno di nota: una volta il fuoriclasse portoghese decise di andare in una palestra riservata ai ragazzi delle giovanili dello Sporting.

C’era un apparecchio per le gambe, che consentiva esercizi fino a 250 kg di peso. CR7 svolgeva gli esercizi con troppa facilità e, pertanto, decise di consigliare alla società di acquistare apparecchi che consentissero esercizi fino ai 400 kg!

CR7 è capace di superare i 35km/h, ma non ha solo doti fisiche innate. Secondo quanto riportato dal libro, la sua abilità nel tennistavolo gli ha permesso di sviluppare le abilità motorie che ammiriamo in campo.

E in tutto questo la genetica ha certamente aiutato. Il “sangue” capoverdiano e, quindi, africano, gli è stato di aiuto per sviluppare questo suo fisico a dir poco pazzesco!