Il giornalista Carlo Alvino, nel suo programma Porompomperopero, ha celebrato la vittoria della Nazionale italiana a Euro 2020. Alvino ha esaltato il gruppo azzurro, riconoscendo in primis i meriti di Donnarumma e della linea difensiva, encomiando anche Bonucci e Chiellini.

Nei primi minuti della trasmissione

Una nazionale non legata al classico potente di una volta, ci sono rappresentati tanti club. Mancini è al di sopra di ogni sospetto, non ha legami particolare con quelli là“.

Ho visto che hanno dato risalto principalmente a Donnarumma che non gioca con loro. Mancini ha fatto bene a dire che è la nazionale di tutti. Nessuno si può appropriare di questo titolo, né il capitano di questa Italia né l’ultimo componente“.

La frase di Boniperti è antisportiva. Una frase che io non apprezzo perché in dispregio di quelle che sono le regole del conto. Vincere nel dispregio delle regole è antisportivo“.

Tante squadre, compresi quelli là, hanno abbandonato una premiazione. Però il Napoli ha fatto benissimo ad abbandonare la premiazione di Pechino, avendo subito una dei torti peggiori della storia del calcio italiano. Gli inglesi e quelli lì non hanno avuto alcun motivo per non omaggiare gli avversari“.

Chiama Salvatore da Piantura, antijuventino dal 1951, da quando è nato. Carlo Alvino risponde: “Sei grande, Salvatore!“.