Qual è stata la prima volta in cui il calcio ha fatto il suo esordio alle Olimpiadi? Secondo una versione, l’arte pedatoria sarebbe stata introdotta alle Olimpiadi di Atene nel 1896. Le partite si sarebbero disputate tuttavia solo a titolo di esibizione e non in forma ufficiale.

Avrebbero preso parte alla competizione tre squadre. Una in rappresentanza di Atene, l’altra di Smirne (all’epoca appartenente all’Impero Ottomano) e un’altra ancora proveniente dalla Danimarca. I danesi sconfissero 15-0 gli Ottomani. A loro volta questi ultimi batterono gli ateniesi.

Secondo l’esperto di Giochi Olimpici Bill Mallon “Presumibilmente vi fu un incontro fra un club greco ed uno danese. Ma nessuna fonte del 1896 lo conferma e pensiamo sia un errore che sia stato poi ripreso in molti altri testi. Un incontro del genere non è mai avvenuto

La versione ufficiale recita che il calcio fece il suo esordio alle Olimpia di Parigi nel 1900. Il torneo era di esibizione, ma gli vennero assegnati i crismi dell’ufficialità. Parteciparono tre squadre, in rappresentanza di Francia, Belgio e Gran Bretagna.

Le squadre, in ordine di medaglia, furono Upton Park F.C., Union des Sociétés Françaises des Sports Athlètiques (USFSA) e Université Libre de Bruxelles.

Nel 1920, il CIO (il Comitato olimpico internazionale) era restio ad accettare il football, considerato uno sport professionistico. E sin dall’inizio non gli venne data grande importanza alla rassegna olimpica. Interesse che andò ulteriormente scemando con l’introduzione dei Mondiali nell’anno 1930.