• Tempo di lettura:2Minuti

Non tutti ricordano che il celebre Karl-Heinz Rummenigge, stella di Bayern e Inter, ha un fratello che è stato un calciatore di tutto rispetto. Michael Rummenigge ha provato a ripercorrere le orme del fratellone, termine di paragone per giornalisti e opinionisti.

Nato a Lippstadt nella Renania Settentrionale Vestfalia, ha dato i primi calci nella squadra locale prima di trasferirsi al Bayern nel 1981. I due fratelli hanno quindi giocato assieme con i giganti bavaresi. Karl-Heinz era un fuoriclasse di fama mondiale, mentre il giovane Michael prometteva bene pur non facendo intravedere le stesse qualità del fratello.

Trequartista-seconda punta, Michael Rummenigge è stato uno degli artefici dei titoli del Bayern. Nelle sue annate in Baviera, conquistò tre campionati e due coppe di Germania. Disputò la finale di Coppa di Campioni contro il Porto, quella vinta dai lusitani grazie al “Tacco di Allah” di Madjer.

A soli 24 anni, si trasferì ai rivali del Borussia Dortmund. I tifosi gialloneri lo accolsero con diffidenza, non per le qualità tecniche, ma per i trascorsi al Bayern. Fece presto ad entrare nel cuore dei supporters del BVB, segnando e divertendo in cinque stagioni complete. Negli anni in Vestfalia indossò anche la numero 10, giocando al fianco di Chapuisat.

Rispetto al fratello, Michael Rummenigge giocava qualche metro più dietro. Franz Beckenbauer, all’epoca CT della Nazionale, non giocava con il trequartista. Le presenze con la Meinschaft furono appena due. Divenne capitano del Borussia nel 1991/1992 quando in panchina c’era Ottmar Hitzfeld. Nella finale d’andata della Coppa UEFA 1992/1993 contro la Juventus segnò un bellissimo gol dopo appena due minuti illudendo i tedeschi, travolti poi da un Baggio in odore di Pallone d’Oro. A fine stagione, ad appena 29 anni, lasciò la terra teutonica per andare a giocare in Giappone negli Urawa Red Diamonds, per intenderci la squadra dove militarono anche Basile Boli e Txiki Beguiristain

Oggi Michael lavora nel settore bancario e gestisce e campus di calcio commerciali (Fußballschule Michael Rummenigge). Inoltre è socio/azionista della Sportnex GmbH a Monaco di Baviera.

Lavora come promotore delll’iniziativa “NO DRUGS”, un’iniziativa contro l’abuso di droghe, e per l’associazione Childrensmile e. V. ,che si occupa di bambini gravemente malati e bambini svantaggiati.
Nel giugno 2007 ha superato l’esame per diventare allenatore di calcio professionista con lode (licenza UEFA Pro) presso l’università sportiva tedesca di Colonia.

Seguici anche su Per Sempre News!