La vergognosa macchina del fango contro CR7

CR7 è volato a Madeira quando la Serie A è stata fermata a causa dell’emergenza coronavirus. La mamma del fuoriclasse portoghese, la signora Dolores Aveiro, è stata vittima di un ictus a inizio marzo.

Il portoghese si è recato nella sua isola natale con il consenso della Juventus e lo ha fatto per rimanere vicino alla mamma, vittima di un colpo apoplettico, una situazione che in molti casi è invalidante o letale. Già in quel caso, CR7 è stato oggetto di critiche vomitevoli da parte di qualcuno. Critiche da parte di chi non riesce ad immedesimarsi nelle situazioni, non riesce a togliersi la sciarpetta della propria squadra dal collo o, semplicemente, non ci arriva con il cervello.

Passate circa tre settimane dall’ictus, la signora Dolores è stata dimessa dall’ospedale e sta meglio. Il calciatore ha pubblicato sui propri canali social una foto in pieno workout con le sorelle e altre persone. Questa foto ha fatto indignare persone “che non brillano certo in iniziativa” e “si limitnao all’invettiva”.

Sveliamo un segreto, mettendoci nell’ottica di stare a parlare con personaggi con il QI inferiore a quello di un gibbone (animale invece molto sveglio e scaltro). CR7, come tutti i giocatori, devono allenarsi per non perdere la forma. Se fosse rimasto il panciolle a riposarsi, lo avrebbero criticato lo stesso. “Ah, che vergogna! Viene pagato 30 milioni e batte la fiacca!”.

Per non parlare poi del politico Calenda, che aveva fatto la morale sullo stipendio di CR7, tirando in ballo biologi e ricercatori. Informiamo Calenda che un politico che lavora per un colosso internazionale nel campo della consulenza può ricevere cifre simili a quelle di CR7. In più, il portoghese si rende protagonista di donazioni molto ingenti. Non ultima la messa a disposizione di 35 posti letto e apparecchiature per la terapia intensiva in due ospedali portoghesi. Calenda e tanti altri politici cosa stanno facendo?!

CR7 può essere simpatico, può essere antipatico, può dare fastidio perché gioca nella Juve, può invece essere un idolo per lo stesso motivo, può essere reputato più forte di Messi, può essere reputato indegno di allacciargli gli scarpini. Non è questo il punto. Le critiche vanno mosse per motivi fondati e non sulla base del nulla! Si evitino le speculazioni, soprattutto per una persona che si trova adesso vicino alla madre… E deve comunque allenarsi!

Banner 300 x 250 – Caseificio – Post
Potrebbe piacerti anche