I 73 anni del mitico Comunardo Niccolai

Comunardo Niccolai, campione d’Italia 1970 compie oggi 73 anni: a Cagliari visse la più importante esperienza della sua carriera agonistica

SARDEGNAComunardo Niccolai è uno degli eroi immortali del Cagliari che vinse lo scudetto nel 1970. Uno stopper dal fisico longilineo, che dava sempre il massimo in quell’epoca di marcature a uomo. Nato a Uzzano (Pistoia) il 15 dicembre 1946, Niccolai si è formato calcisticamente nel Montecatini prima di essere notato dalla Torres. L’arrivo in Sardegna lo visse quindi ancora giovanissimo, con la squadra sassarese che lo fece debuttare nella stagione 1963-64.

CAGLIARI. Niccolai è stato uno dei protagonisti dell’epopea del Cagliari nel suo iniziale periodo in Serie A, dalla prima volta del 1964-65 alla retrocessione del 1976 passando per lo storico scudetto. Numero 5 titolare, stopper arcigno ma corretto, viene ricordato ancora oggi per le clamorose autoreti che ne hanno fatto un indiscusso mito. Come non ricordare la perfetta incornata ad Albertosi contro la Juventus il 15 marzo 1970, oppure l’autogol clamoroso contro il Catanzaro nel 1972.

Nell’anno del tricolore vestì per 3 volte la maglia azzurra, prendendo parte al Mondiale in Messico: titolare nel debutto con la Svezia, andò ko per un pestone dell’avversario Kindvall e salutò la Rimet per la fortuna di Rosato che prese il suo posto.

ULTIMI ANNI. Salutato il Cagliari nel 1976, giocò qualche altro scampolo a Perugia e Prato prima di dedicarsi alla nuova carriera di allenatore. Ha guidato il Savoia, la Nazionale maggiore femminile (tra il 1993 e il 1994) restando poi nei quadri federali come osservatore.

 

Fonte: calciocasteddu.it

Banner 300 X 250 – Lieto – Post
Potrebbe piacerti anche