Cannavaro, la Cina e le misure draconiane

Fabio Cannavaro allena il Guangzhou Evergrande dal 2017. L’ex campione del mondo con la nazionale italiana allena in Asia da oramai sette anni, con parentesi nei Paesi arabi e tanta esperienza in Cina.

Il club di Fabio Cannavaro ha annunciato misure draconiane nei confronti dell’attaccante Fernando Henrique. Il brasiliano è stato recentemente prelevato dal Chongqing e, al compimento dei cinque anni di residenza in Cina, potrà giocare nella nazionale cinese.

L’atteggiamento di Fernando Henrique in allenamento ha fatto andare su tutte le furie Fabio Cannavaro. Il club si è subito messo dalla parte del tecnico, applicando al calciatore una multa di 430.000 dollari.

Non è la prima volta che il Guangzhou Evergrande applica multe severe, ma questa supera di gran lunga le altre. Basti pensare che nel 2012 Dario Conca fu multato di 143.000 dollari. Lieve invece la sanzione nei confronti di Marcello Lippi (15.000 dollari).

La multa così elevata irrogata a Fernando Henrique è dovuta al fatto che il brasiliano si è presentato con una settimana di ritardo agli allenamenti negli Emirati Arabi Uniti, adducendo problemi familiari e personali. Il club non ha accettato le giustificazioni ed è passato al contrattacco. Ciò si è unito al fatto che Cannavaro non ha gradito lo scarso impegno in allenamento. Il club ha dichiarato che il calciatore è stato “spaccone e non ha rispettato le regole imposte da Cannavaro”.

Banner 300 x 250 – Horeca – Post
Banner 300 x 250 – Aragon Trasporti – Post
Potrebbe piacerti anche