Alessandra Bacchetta: “Lo scoop del NYT dimostra che la UEFA ha sabotato di proposito l’indagine sul PSG”

Tramite il proprio profilo Twitter, l’esperta di finanza estera Alessandra Bacchetta è tornata a parlare della sentenza UEFA che aspetta il City e dell’affare Guardiola-Juve, saltato con ogni probabilità per motivi politici.

La giornalista, che annovera tra le collaborazioni più prestigiose quella con Bloomberg, ha citato uno scoop del New York Times sul PSG, situazione che rimanda inevitabilmente a quella del City.

Questo è un mega scoop del NYT, in cui si spiega che hanno ottenuto i DOCUMENTI che mostrano come la UEFA abbia SABOTATO di proposito la propria indagine sul PSG, assolvendolo quando manifestamente colpevole. E questo avrà conseguenze sulla sentenza City. In base a quello che mi è stato detto in questi giorni, ed in base alla frase di Rummenigge rivolta a Guardiola (che chiaramente assolverebbe lui e condannerebbe il suo club) ‘forse Pep non sa tutto quel che succede nel suo club’, credo si possano fare alcune considerazioni. Qualcuno questi documenti li ha fatti avere al NYT. E credo che chiunque sia, l’abbia fatto per assicurarsi, giusto giusto nel tempo necessario, che non possano più nascondersi e far finta di niente. Dopo una simile esposizione pubblica di corruzione, non c’è scelta. I club “tradizionali” europei, quelli che hanno fondato la UEFA e le hanno consentito di diventare quello che è, ne hanno abbastanza di iniezioni di cash da parte degli ultimi arrivati di turno, che in barba alle regole fanno bello e cattivo tempo. Bayern, Real Madrid, Barcellona, Juventus, Man Utd, ecc non sono più disposti a stare attenti ai propri bilanci, in alcuni casi controllati perché addirittura quotati in Borsa, mentre altri se ne infischiano delle regole e non vengono adeguatamente puniti quando scoperti. Considerando le dichiarazioni di Rummenigge, che non è certo parte direttamente coinvolta in questioni Juventus-City, credo si possa dire che sappia che aria tira e quello che ha fatto il City, e che abbia voluto dare un monito pubblicamente. Se si fa lo sforzo di osservare CON ATTENZIONE e non in maniera superficiale cosa NON sta facendo il City sul mercato e cosa invece STA facendo l’Arsenal, si può certamente notare che debbano avere una certa idea su cosa succederà. Senza pubblicazione, però, niente certezze. La pubblicazione non potrà tardare ancora di molto, per ovvi motivi tecnici, quindi bisogna armarsi di pazienza ed aspettare. Certo è che questo scoop mette la UEFA al muro“.

A una domanda di un utente, che ha chiesto alla giornalista se la fuga di notizie potrebbe ribaltare le sentenze bonarie nei confronti del PSG, la Bacchetta ha risposto: “Per loro credo che sia tardi, a meno che non ci sia un sistema per riaprire un caso già passato in giudicato (e ne dubito), il punto è che queste rivelazioni clamorose e documentate mettono la UEFA con le spalle al muro per la sentenza City“.

E, infine, una considerazione sulla famosa sentenza nei confronti del Manchester City: “Se la punizione del City fosse state nulla o leggera, sarebbe tranquillamente già stata pubblicata. IL tempo di pubblicazione lungo è dovuto al giudice che doveva ricusarsi nonché alla gravità del caso. E vedremo cosa arriva“.

Vincenzo Di Maso

Banner 300 x 250 – Spider – Post
Banner 300 x 250 – Horeca – Post
Potrebbe piacerti anche