6 italiane in Champions? Proposta realistica

Con l’emergenza coronavirus, i campionati, la Champions e l’Europa League sono sospesi. Non è dato sapere quando e, soprattutto, se termineranno. La lotta per la qualificazione nelle coppe europee è ingarbugliata nei campionati principali. In Italia è un po’ più delineata, con Juve, Lazio e Inter in netto vantaggio, mentre la Roma ha potenziali 6 punti di distacco dall’Atalanta.

Sono al vaglio varie ipotesi qualora non fosse possibile completare tutte le giornate del campionato. Si parla di cristallizzare la classifica attuale oppure di far disputare i play-off scudetto.

Per quanto riguarda la Champions, la Juve potrebbe prendere in considerazione una modifica, in vigore almeno per la prossima stagione. Tutto questo fermo restando che prime quattro della classifica al momento dell’interruzione dei campionati andrebbero direttamente in Champions. A quel punto, la quinta e la sesta dei campionati europei che mandano quattro squadre ai gironi di Champions potrebbero essere coinvolte in turni preliminari. Per quanto riguarda la Premier, vista l’esclusione del City, ai preliminari andrebbero la sesta e la settima.

Ovviamente, per non danneggiare troppo le federazioni minori, le due italiane, le due tedesche, le due inglesi e le due spagnole verrebbero coinvolte in preliminari da disputare solo tra loro. Ad esempio, Roma o Napoli potrebbero beccare Wolverhampton, Sheffield, Getafe, Atletico, Bayer Leverkusen o Schalke 04.

A questo punto si risolverebbero certe dispute nazionali e non si danneggerebbero troppo le federazioni minori. Potrebbe essere una possibilità più equa rispetto alla cristallizzazione delle classifiche. Vero che le prime quattro avrebbero un vantaggio, ma chi è dietro avrebbe comunque la chance di andare in Champions attraverso un preliminare.

Banner 300 X 250 – Lieto – Post
Banner 300 x 250 – Aragon Trasporti – Post
Potrebbe piacerti anche