• Tempo di lettura:2Minuti

La Roma ha vinto un altro match, seppur soffrendo e rimane attaccata al treno Champions. Le parole di Ranieri dicono tutto: “Abbiamo sofferto ma non ci siamo mai disuniti. Ritrovata compattezza, siamo una squadra”.

Dopo tantissime sofferenze e tanti match davvero brutti, seppur non si veda un buon gioco, la Roma intanto è là, in piena lotta per un posto in Champions. Ranieri sa bene che l’obiettivo non è dei più semplici, ma intanto, come ha affermato oggi, la squadra non si è mai disunita. Pur con le assenze e un brutto primo tempo, la vittoria è arrivata. La Roma non lasciava la porta inviolata per due gare difensive dalla 37ª-38ª della scorsa stagione.

I punti sono 54, con 24 che sono stati ottenuti nel girone di ritorno. Pertanto, la Roma è stata colpita più volte, è caduta, è stata percossa, ma si è rialzata e non è andata al tappeto. Chiaramente i quattro posti in Champions e il ritmo basso delle altre sono stati di aiuto ai giallorossi, ma intanto la Roma è lì.

Il calendario riserva 4 partite con squadre poco motivate e/o nettamente inferiori, che non sono vinte in partenza, ma che rappresentano una grande opportunità. Poi alla prossima c’è l’Inter, mentre la Juve arriverà alle ultimissime giornate. Probabilmente la Roma affronterà una Juve nel bel mezzo di una doppia sfida di semifinale e ci sarà la possibilità di ottenere punti. Il destino è quindi nelle mani degli uomini di Ranieri, di una Roma che nonostante tantissimi errori e una miriade di delusioni, è pienamente in lotta per il quarto posto. Una grossa fetta di qualificazione passerà dal match di San Siro contro l’Inter, oltre che dai gol di Dzeko, che si è finalmente sbloccato all’Olimpico.