• Tempo di lettura:2Minuti

La Champions League torna in campo per l’ultima giornata della fase a gironi. Per due delle squadre italiane c’è ancora da decidere tutto per la qualificazione agli ottavi, si tratta di Milan e Atalanta. Chi invece ha già ipotecato con turni di anticipo il passaggio al turno successivo sono Inter e Juventus. Entrambe le squadre sono impegnate a vincere per ottenere il primo posto nei loro rispettivi gruppi. La squadra di Simone Inzaghi fa visita al Real Madrid di Carlo Ancelotti: i blancos si trovano in vetta a 12 punti mentre i nerazzurri inseguono a 10. L’unica prerogativa del tecnico piacentino è vincere per vivere i sorteggi da testa di serie.

Il primo tempo del match: la sblocca Kroos

La partita è arbitrata da Felyx Brich e l’Inter si fa vedere più volte in avanti, con un sospetto contatto in area madrilena su Barella. La sfida però viene sbloccata dai padroni di casa con Toni Kroos al 17′. Il numero 8 aggancia il pallone al limite dell’area e segna mettendolo all’angolino basso alla destra di Handanovic. I nerazzurri però non demordono e continuano la loro cavalcata in avanti. Il primo tempo della squadra nerazzurra è stato buono: possesso palla e gestione del match prima e dopo il gol del Real. Jovic alza i ritmi nei minuti finali con Rodrygo che centra il palo ad Handanovic battuto.

Barella impazzisce e Asensio strega col suo tiro

Rientrati dallo spogliatoio, l’Inter prova a riportare sul pari il risultato ma fa fatica. Il match cambia radicalmente al 62′: Barella viene spedito addosso ai cartelloni pubblicitari dal Militao, il nerazzurro reagisce in malo modo col brasiliano. Dopo una mischia che coinvolge le due squadre, l’arbitro decide, su consiglio del Var, di espellere il numero 23. Punita la reazione violenta. Inzaghi prova a mettere una pezza, inserendo Gagliardini al posto di Lautaro Martinez. Ma i blancos sono sempre avanti. E i padroni di casa realizzano il 2-0 dal piede di Asensio: al 79′ il neo entrato tira una carambola sul palo di destra e finisce dentro.

Con questa vittoria, Carlo Ancelotti porta il suo Real Madrid agli ottavi come testa di serie. Inter solo seconda e dovrà sperare di incontrare la meno peggio nei sorteggi di Nyon, che si terranno il prossimo 13 dicembre.