• Tempo di lettura:2Minuti

Come noto, da più di un giorno non si hanno notizie del piper Malibu che trasportava Emiliano Sala. Il calciatore argentino si era trasferito dal Nantes al Cardiff City. Dopo aver sottoscritto il contratto con il club di Premier, Emiliano Sala si era recato nella città francese per salutare gli ex compagni di squadra per poi fare ritorno in Gran Bretagna a bordo di un piccolo velivolo.

Le ricerche sono riprese stamattina. L’account della polizia di Guernsey, l’isola del canale della Manica nei pressi della quale potrebbe essere atterrato il velivolo, sta dando aggiornamenti. Sono partiti due aerei e hanno individuato un’area dove sarebbe potuto andare a finire il piper Malibu con a bordo pilota e giocatore. L’area è stata individuata in base alle maree e al tempo al momento della scomparsa del velivolo dai radar. I soccorritori stanno anche pattugliando le zone vicino Alderney, con aree rocciose e isolette vicine.

La polizia di Guernsey ha riportato che la ricerca è in corso sulla base di quattro possibilità:

1. Il velivolo è atterrato altrove ma non ha potuto allacciare contatti.

2. Il velivolo ha fatto un ammaraggio e le persone a bordo sono state recuperate da un’imbarcazione di passaggio, che non ha potuto allacciare contatti.

3. Il velivolo ha fatto un ammaraggio e le persone a bordo hanno utilizzato il gommone di salvataggio che era a bordo.

4. Il velivolo è affondato in mare e le persone a bordo non sono riuscite a utilizzare il gommone di salvataggio.

Berenice Schkair, ex fidanzata di Emiliano Sala, ha invece dichiarato di non credere all’incidente e che si è trattato di sabotaggio. La ragazza ha fatto riferimento alla “mafia del calcio”. La Schkair ha dichiarato che le sembra molto strano che, nonostante siano stati trovati resti di un velivolo in acqua, siano state sospese le ricerche per il maltempo. Ci auguriamo chiaramente che queste ipotesi sia totalmente infondata!