• Tempo di lettura:2Minuti

Comisso aveva intenzione di trattenere un calciatore di siffatta bravura nella Fiorentina. Si conoscono perfettamente le crepe tra le due società, quella bianconera e la società fiorentina. Lo stesso ragazzo, una volta approdato nelle file della Juventus, fu apostrofato da Commisso come una “palla al piede”.

Mi sono liberato di Chiesa, non è risolutivo e non fa la differenza.“ sentenziò il patron della Fiorentina.

Un errore di valutazione da “presidente ferito” che ad oggi pesa su Commisso come una valutazione di rancore che non tiene conto dei veri valori umani e tecnici di Federico, figlio di Enrico, decisivo non solo nel successivo campionato in bianconero ma anche nel percorso che ha portato l’Italia a diventare campione d’Europa.

Chissà se il presidente viola avrà esultato ai gol di Chiesa contro l’Austria di Arnautovic che hanno mandato l’Italia ai quarti dopo una partita al cardiopalma. Intanto il numero 22 bianconero è nei pensieri e nelle parole del suo nuovo allenatore.

Max Allegri è il cavallo di ritorno che, da navigato e pragmatico tecnico, sta cominciando a far funzionare la Juventus dopo un’inizio traumatico. La gara di Malmoe potrebbe essere uno spartiacque importante per la stagione della Juve che ha trovato un equilibrio, senza tuttavia schierare Chiesa.

Le sue doti si conoscono: duttile, molto veloce – afferma Allegri– lo vedo, però, a sinistra libero di scattare, circumnavigare per poi andare al tiro. Posso impiegarlo anche a destra, proprio perché è un giocatore che sa calarsi in qualunque ruolo d’attacco.

Il tecnico sa che nel calcio vincere è l’unica cosa che conta, ma che per vincere l’equilibrio in campo è una cosa che conta altrettanto. Per questo Chiesa, se Allegri schiererà la formazione che tanto bene ha fatto in Svezia, potrebbe partire dalla panchina e subentrare a match in corso. Il nazionale azzurro, con il suo modo di approcciare la gara e la sua capacità di “rompere” la partita, potrebbe essere l’arma in più per scardinare l’arcigna difesa del Milan.

Seguici anche su Per Sempre News!