Per trovare un calciatore di 21 anni che, come Dusan Vlahovic, ha segnato 20 gol in Serie A, bisogna risalire al 1958/1959. L’autore dell’impresa fu José Altafini, meglio noto in Brasile come “Mazzola”.

Orbene, dopo la promettente stagione passata, l’attaccante serbo della Fiorentina è letteralmente esploso. Centravanti completo, è forte di testa, di progressione, spalle alla porta ed è dotato di un’eccellente coordinazione.

Ieri Vlahovic ha affondato la Lazio con una doppietta. Con ogni probabilità, grazie ai suoi gol, i biancocelesti diranno addio alla corsa Champions. Transfermarkt gli attribuisce un valore di mercato di 25 milioni. Per strapparlo a Commisso la cifra dovrà essere decisamente superiore.

In Italia si sono fatte avanti Milan e Roma, due squadre che, come tutte d’altronde, dovranno prima cedere per poter poi acquistare. La Roma segue il ragazzo da tempo e l’incontro con il suo entourage è stato trovato da tempo. Vlahovic ha accettato un contratto da 2,5 milioni di euro a stagione, il triplo di quanto percepisce alla Fiorentina.

La trattativa sta subendo un’accelerata a seguito del beneplacito di José Mourinho. Il tecnico portoghese, il cui gioco non può prescindere da un bomber da 20 gol, stravede per Dusan Vlahovic. Lo Special One ha chiesto espressamente di affondare il colpo.

Il contratto di Vlahovic con la Fiorentina scade nel 2023. Commisso si siederebbe a trattare solo per 50 milioni di euro, ma la scadenza dell’accordo non è così lontana. Naturalmente la Roma dovrebbe inserire dei calciatori nell’affare. Cengiz Ünder e Justin Kluivert, tra i calciatori in prestito, sono tra quelli più gettonati.

In caso di mancato riscatto da parte del PSG, Alessandro Florenzi tornerà alla Roma. Il possibile arrivo di Elseid Hysaj chiuderebbe ulteriormente le porte a Rick Karsdorp, altro calciatore inseribile nella trattativa. Non va dimenticato il fatto che la Roma ha quattro centrali che giocano spesso e che Mourinho ne ha chiesto un altro. Pertanto, uno dei centrali potrebbe essere inserito nella trattativa. La Roma ha, pertanto, molte carte da giocare per far abbassare il cash ai Viola.