È una domenica di calcio italiano molto austera: solo tre le partite da giocare alle ore 15:00, con l’Atalanta che deve consolidare il secondo posto contro il Parma, la sfida salvezza fra Benevento e Cagliari e il match Verona-Torino. E proprio al Bentegodi scendono in campo le squadre di Nicola e Juric, in una partita fondamentale per i granata che devono ottenere dei punti per la salvezza. Occasione invece per i gialloblù di vincere ancora in casa. Alle 15 Massa fischia l’inizio ed entrambe le compagini vogliono segnare.

L’analisi di Verona-Torino: succede tutto in tre minuti

Il primo tempo della partita è molto equilibrato, con le due squadre che creano tante occasioni nelle porte di Sirigu e Pandur. I giocatori sul campo si studiano molto e rimandano al secondo tempo il bel gioco e azioni fondamentali in chiave tre punti. Il Torino gioca sempre con un occhio di riguardo su Benevento-Cagliari, match fondamentale per la salvezza. Rientrati sul campo, durante la seconda frazione di gioco continua l’equilibrio ma i ragazzi di Nicola vanno in vantaggio con Vojvoda che sfrutta il cross di Ansaldi per metterla dentro e ricevere punti per la salvezza. La gioia granata però dura veramente poco e perché al minuto 88′ i padroni di casa trovano il pareggio con Dimarco: Lasagna porta avanti palla, passa a Ilic che appoggia al numero 3 per il sinistro all’angolino.

Top e Flop di Verona-Torino

Top della giornata per il Torino è Sirigu: il portierone ha salvato veramente tanto i suoi per mantenere saldo il muro costruito davanti la porta granata. Sul gol del pareggio del Verona non può nulla ma rimane comunque buona la sua prestazione. In casa Verona il flop di giornata è Kalinic: l’attaccante non lascia quasi mai il segno e lì davanti non riesce a concludere in porta.

La situazione in classifica di Verona e Torino

La 35esima giornata di campionato di Verona e Torino finisce in parità e le cose in classifica cambiano soprattutto per i granata. Con il punto guadagnato, i ragazzi di Nicola riescono a salire a 35 punti, a quattro lunghezze dal Benevento che è sprofondato nel match contro il Cagliari finito 1-3 per i sardi. Non è ancora matematica la salvezza, vista anche la partita da recuperare con la Lazio il prossimo 18 maggio ma il Torino può veramente sperare di rimanere in Serie A. Il Verona invece sale a quota 43 e rimane al decimo posto. I prossimi impegni saranno nel turno infrasettimanale di mercoledì 12 maggio: i granata ospiteranno il Milan di Pioli, in cerca di punti per la qualificazione in Champions League mentre i gialloblù ospiteranno il Bologna di Mihajlovic.