• Tempo di lettura:1Minuto

Rivelazione shock di Van Gaal che ha confessato di avere un tumore alla prostata, un pessimo compagno di viaggio che da due anni a questa parte lo sta costringendo a ben 25 sedute di radioterapia. Il commissario tecnico dell’Olanda ha nascosto tutto ai propri giocatori, per non essere visto con compassione, per non creare alibi. “I giocatori non lo sanno, lo sa solo la mia famiglia e i miei amici più stretti”. Il tumore alla prostata è stato diagnosticato a Van Gaal nel marzo 2020. “Non dici una cosa del genere alle persone con cui lavori” perché può “influenzarle”, ha spiegato. “Fa parte della mia vita”, ha aggiunto. “Ho passato così tante cose nella mia vita, malattia e morte (la prima moglie di Van Gaal era morta di cancro al pancreas, ndr), probabilmente sono diventato più ricco come persona a causa di tutte queste esperienze”. Tanti i messaggi di incoraggiamento, sia da singoli che dalle squadre allenate da Van Gaal, a partire dal Manchester United che ha fatto da battistrada: “Supportiamo il nostro ex allenatore, Louis van Gaal, nella sua battaglia contro il cancro”.

Seguici anche su Per Sempre News!