• Tempo di lettura:2Minuti

Un pareggio che va stretto al Verona: l’1-1 rimediato contro la Fiorentina al Bentegodi lascia l’amaro in bocca ai gialloblù. La squadra di Tudor chiude il 2021 e il girone d’andata a 24 punti, con 6 vittorie, 6 pareggi e 7 sconfitte. La sfida si sblocca al 17′ con un gol di Lasagna dopo che i viola perdono palla, il numero 11 non demorde e butta la palla sul primo palo. Nella seconda frazione di gioco però i padroni di casa non riescono a chiudere la partita con un raddoppio anzi, la squadra di Italiano riesce a pareggiare con Castrovilli che riceve palla dal limite dell’area da Vlahovic.

Le dichiarazioni di Tudor

Al termine della partita, il tecnico gialloblù ha parlato ai microfoni di DAZN:

Sono dispiaciuto per il pareggio perché pensavamo di poter portare a casa i tre punti. Avremmo potuto chiudere il primo tempo sopra di due gol, ma non ci siamo riusciti. Avevamo un po’ di problemi di formazione e di stanchezza, ma devo fare i complimenti ai ragazzi: se c’era una squadra che meritava di vincere eravamo noi. Ora però pensiamo al girone di ritorno. Abbiamo fatto bene finora, ottenendo punti importanti in ottica salvezza“.

La finestra di mercato si aprirà a breve, nel mese di gennaio e le voci di scambi, acquisti a parametro zero si fanno insistenti. Tudor ieri ha tessuto le lodi a Dusan Vlahovic, esplosivo anche ieri. Ecco le parole del tecnico:

Nelle ultime partite abbiamo avuto tanti infortuni, quindi quando torneremo a gennaio recuperando tanti giocatori potremo continuare il nostro percorso di crescita: serve essere più compatti e fare meglio in avanti. Il regalo di Natale che vorrei? Il Vlahovic visto stasera…