Stasera allo Stadio Olimpico alle ore 21 la Roma ospita lo Zorya nella 5° giornata di Conference League. Partita importante per la squadra giallorossa che con un successo sarebbe sicura del secondo posto in classifica (avendo 7 punti e gli ucraini 6) e dovrebbe sperare in un passo falso del Bodo Glimt (primo ad 8 punti) per vincere il girone ed accedere direttamente agli ottavi di finale.

José Mourinho sembra orientato a confermare la difesa a tre davanti a Rui Patricio con Mancini, Smalling e Kumbulla. Centrocampo a 4 con Karsdorp, Darboe, Veretout e El Shaarawi. Coppia d’attacco formata da Zaniolo ed Abraham con Mkhitaryan alle loro spalle. Lo Zorya schiererà il consueto 4-3-3 con in porta Matsapura, linea difensiva composta da Favorov, Imerekov, Cvek e Khomchenovski. A centrocampo giostreranno Buletsa e Kochergin accanto al regista Nazaryna mentr il tridente d’attacco sarà formato da Kabaiev, Gromov e Sayyadmanesh.

Le parole del tecnico giallorosso José Mourinho sul match di stasera:

” Se vinciamo siamo dentro, se perdiamo siamo fuori. E’ una finale sia per noi che per loro. Certo, c’é anche l’ipotesi pareggio che lascerebbe tutto aperto, con il destino nelle nostre mani e la necessità di vincere in Bulgaria. E’ una partita importante, sappiamo che andare avanti vorrebbe dire avere delle difficoltà nel gestire due competizioni insieme, ma è un problema che vogliamo avere nella nostra stagione. Non mi piace giocare a 5 ma in questo momento è una soluzione in più che abbiamo e che dobbiamo sempre tenere pronta. Abraham? Sono contento di lui, ovviamente se sei un attaccante di una squadra che crea tanto e che ha una propensione offensiva di solito segno di più, ma lui lavora tanto per la squadra. Per me non è un problema, sono contento di lui, per i movimenti offensivi e per come pressa gli avversari. Presto o tardi arriveranno anche i gol e dopo avrà tutto”.

Il match tra Roma e Zorya sarà visibile in diretta tv e streaming su Sky Sport Uno, Now e Dazn.

Le probabili formazioni:

Roma (3-4-1-2): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Kumbulla; Karsdorp, Darboe, Veretout, El Shaarawy; Mkhitaryan; Zaniolo, Abraham

Zorya (4-3-3): Matsapura; Favorov, Imerekov, Cvek, Khomchenovski; Buletsa, Kochergin, Nazaryna; Kabaiev, Gromov, Sayyadmanesh