• Tempo di lettura:2Minuti

La Roma ha concluso la stagione vincendo la Conference League contro il Feyenoord per 1-0 grazie al gol di Zaniolo. Dopo la tripletta realizzata dall’Inter nel 2010, l’Italia torna ad alzare un trofeo in Europa. Il trionfo della Roma è tutto nelle mani di Josè Mouinho che adesso può vantare di aver conquistato tutti e tre i trofei europei principali (2 Champions League, 2 Europa League e 1 Conference League).

Fonte foto: Profilo Twitter Roma

Josè Mourinho in conferenza stampa, come ha riportato Dazn ha analizzato il trionfo di Tirana: avevo detto che vincere era molto difficile. Bisogna avere tanti ingredienti per farlo e la nostra squadra ha fatto 55 partite. Rui Patricio 54 partite, anche se è un portiere, altri ne hanno fatte più di 45, chi più di 40. Siamo arrivati stremati alla finale di oggi, stanchi mentalmente e fisicamente. Dal punto di vista psicologico, però, abbiamo lavorato tanto per nascondere la stanchezza fisica. Per combattere questa devi avere delle caratteristiche di un gruppo fantastico che fa emozionare. Quando abbiamo giocato col Sassuolo mi hanno offerto una cena e io gli dissi che al 100% sarebbe finita in maniera speciale questa stagione. Nel secondo tempo abbiamo avuto difficoltà, ma non solo fisicamente, perché il Feyenoord ha interpretato bene la partita. Faccio i complimenti anche a loro per il percorso che hanno fatto e per il prestigio che hanno dato a questa competizione nuova. Con tutto il rispetto per le squadre che hanno giocato l’Europa League, le semifinali della Conference erano migliori”.

Fonte profilo twitter ufficiale A.S. Roma

Questa squadra non è fatta per arrivare in Champions, non avevamo una rosa così forte e lunga. Abbiamo fatto il nostro lavoro, siamo in Europa League, e abbiamo scritto la storia vincendo la finale. Giocarla senza vincerla non è storia. Ogni volta che ho perso la finale ho avuto sempre la stessa sensazione: “Che ci faccio qua?”. Un peccato che ora vanno tutti in nazionale, perché questi ragazzi meritavano di andare subito in spiaggia. Vincere oggi con la Roma fa la gioia di un popolo. Questo ha un significato speciale”.