La Konami ha annullato il suo contratto con Antoine Griezmann dopo un video in cui la star di Francia e Barcellona sembra ridicolizzare il personale dell’hotel asiatico in un filmato del tour dei blaugrana nel 2019.

Il video di Snapchat, che sembra mostrare Griezmann e il compagno di squadra Ousmane Dembele che prendono in giro i tecnici asiatici durante il tour del Barcellona in Giappone nel 2019, ha scatenato un violento contraccolpo tra le accuse di razzismo.

Secondo ESPN , nel video Dembele dice a Griezmann: “Tutte queste brutte facce, solo per poter giocare a PES, non ti vergogni?” In seguito Dembele sembra quindi prendere in giro la lingua giapponese prima di chiedere: “Sei sveglio nel tuo paese o no?”

L’audio di Griezmann è difficile da distinguere, ma lo si vede ridere mentre il personale dell’hotel cerca di riparare un televisore in modo che possa giocare a PES. In risposta, Konami ha sollevato Griezmann da suo “Yu-Gi-Oh! content ambassador” e ha chiesto al Barcellona, ​​che è un club partner di PES, come gestirà la situazione.

“Konami Digital Entertainment crede, così come la filosofia dello sport, che la discriminazione di qualsiasi tipo sia inaccettabile”, ha affermato Konami in una nota.

“In precedenza avevamo annunciato Antoine Griezmann come nostro ambasciatore dei contenuti di Yu-Gi-Oh!, tuttavia alla luce dei recenti eventi abbiamo deciso di rescindere il contratto.

“Per quanto riguarda il nostro franchise eFootball PES, chiederemo all’FC Barcelona come partner del club di spiegare i dettagli di questo caso e le sue azioni future”.

Il main sponsor del Barcellona, ​​la società di e-commerce giapponese Rakuten, aveva già chiesto spiegazioni al club catalano in merito al video. Griezmann ha postato delle scuse su Twitter, affermando di essere “sempre impegnato contro ogni forma di discriminazione”.

“Contesto con fermezza le accuse mosse contro di me e mi scuso se ho offeso i miei amici giapponesi”, ha continuato.

Dembele si è anche scusato sui social, insistendo sul non intento razzista. Il Barcellona ha rilasciato oggi una dichiarazione, affermando che Griezmann e Dembele “hanno mostrato una mancanza di rispetto nel loro atteggiamento nei confronti di diversi dipendenti dell’hotel in cui alloggiavano”.

“Questo atteggiamento non coincide in alcun modo con i valori che l’FC Barcelona rappresenta e difende”.

Il Barcellona ha poi chiesto scusa, insistendo di “impegnarsi affinché episodi di questo tipo non si ripetano”.

“I giocatori hanno già mostrato il loro rammarico e si sono scusati con i tifosi e i partner giapponesi, cosa che il club apprezza. Tuttavia, l’FC Barcelona si riserva il diritto di prendere le misure interne che ritiene appropriate”.

Konami ha uno stretto rapporti di partnership con il Barcellona e ha pubblicato l’edizione speciale del club di Pro Evolution Soccer, che coinvolge il lavoro promozionale di tutti i suoi giocatori, incluso Griezmann.