• Tempo di lettura:4Minuti

Ieri sera, 16 dicembre 2021, la Juventus Women guidata da Joe Montemurro ha scritto un’altra straordinaria pagina nella storia del club bianconero.
Vincendo 4 a 0 contro il Servette hanno coronato il sogno, ormai divenuto splendida realtà, di passare ai quarti di finale della Women’s Champions League e di entrare di diritto tra le otto squadre migliori d’Europa.
Stefano Braghin lo ha sempre ripetuto da inizio anno “puntiamo ad entrare tra le prime otto”: missione compiuta.
Un percorso netto quello delle bianconere che in 4 anni hanno vinto tutto in Italia dove il calcio femminile, ancora in forte crescita, ha ancora quel lato romantico di disponibilità e confronto che appassiona i tifosi e che lo differenzia dall’iperprofessionista, spesso troppo blindato, calcio maschile.
Un traguardo che, considerato il girone in cui si trovavano con Chelsea e Wolfsburg, è apparso da subito molto complicato. 
L’impresa ha avuto da cornice l’Allianz Stadium e la partita si è svolta sotto gli occhi attenti e soddisfatti del presidente Andrea Agnelli. 
Le bianconere, grazie al risultato di ieri sera, si sono classificate seconde nel girone A con 11 punti alle spalle del Wolfsburg. 
Il sorteggio per i quarti sará il 20 dicembre e la Juventus Women affronterà una tra: Psg-Lione e Barcellona. 

LA PARTITA

Il match ha mostrato fin da subito la superiorità delle bianconere che sono arrivate al goal solo dopo 12 minuti di gioco grazie a Hurtig. 
Una volta sbloccato il risultato la Juventus ha continuato a spingere per il raddoppio che avviene con un netto calcio di rigore al 20’: sul dischetto Girelli spiazza con freddezza il portiere Pereira. 
La seconda parte del primo tempo è meno emozionante con il Servette che cerca di reagire attraverso un paio di conclusioni che non inquadrano lo specchio della porta. 
Il secondo tempo riparte come il primo con la squadra di Montemurro che continua a dominare.
Al 64’ è di nuovo Cristiana Girelli dagli undici metri a calare il tris con un altro tiro impeccabile. 
È tempo di cambi e la Juventus inserisce al 66’ Hyyrynen che ha l’occasione per festeggiare, nel migliore dei modi, le sue 100 presenza con la maglia bianconera. 
La gara si chiude sul 4-0, con un poker bellissimo firmato da una delle neo entrate, Bonfantini, alla sua prima rete all’Allianz Stadium.
Le ragazze esplodono in una festa meritatissima che proseguirà anche negli spogliatoi e in conferenza stampa. 

I COMMENTI POST GARA 

A vedere la partita ieri c’erano anche alcuni giocatori della prima squadra maschile come McKennie che ha celebrato sui social le sue colleghe.
La Juventus Women mostra una crescita impressionante e una mentalità vincente ora non più solo in campionato dove è protagonista di un’altra stagione finora perfetta. 
Le ragazze di Montemurro appassionano i tifosi per la loro grinta e la loro unione fuori e dentro al campo. 
Lavorano duramente per raggiungere questi risultati ma il lavoro non è solo quello fisico. 
Loro, come tutte le squadre femminili in Italia, sanno che devono sempre lavorare il doppio per mostrare la loro forza, lottare contro i pregiudizi ancora oggi purtroppo presenti, rompere il muro di discriminazione che le circonda di chi ancora oggi crede che le donne non debbano giocare a calcio e che si tratti di una categoria inferiore a quella maschile. 
Pauline Peyraud-Magnin nella conferenza stampa post partita ha dichiarato:

«Noi ci diamo uno scopo e lavoriamo da squadra, aspettiamo adesso il sorteggio con grande impazienza, perché ci riteniamo all’altezza delle avversarie. Per noi questo è un sogno ma vogliamo continuare». 

Non sono mancate ovviamente le parole di Mister Montemurro pienamente soddisfatto delle sue ragazze: 

Brave, brave. Stasera si vedeva un po’ di stanchezza, ma le ragazze sono state capaci di gestirla e raggiungere l’obiettivo che avevamo. Adesso non voglio parlare del futuro del torneo, ma credo che possiamo andare avanti, ci ho sempre creduto: non è finita qui. Questa partita sarà una spinta anche per i futuri impegni, cominciando da domenica in Coppa Italia. C’è una grande gestione da parte di tutto lo staff e grande disponibilità delle ragazze”. 

Ora le ragazze sono al lavoro per il prossimo impegno ossia i gironi eliminatori di Coppa Italia che le vedranno impegnate, domenica 19 dicembre alle 11.30, contro il Pink sport Time Bari. 
In attesa di scoprire lunedì l’avversario in Champions si godono i complimenti di tifosi e addetti ai lavori consapevoli di avere una spinta in più, dopo ieri sera, che le permette di continuare a sognare in grande. 

Seguici anche su Instagram.