• Tempo di lettura:3Minuti

Allo Juventus Training Center di Vinovo (TO), la Juventus ospita il Milan per il ritorno della semifinale di Coppa Italia dopo aver stravinto l’andata a Milano con un roboante 1-6. Il passaggio del turno stabilirà la finalista che sfiderà la Roma dopo la partita vinta al Tre Fontane contro l’Empoli.

Non passano neanche 9 minuti, e il Milan è già sorprendetemente in vantaggio con il gol di Lindsey Thomas. L’attaccante ex Roma mette la palla alle spalle di Roberta Aprile con un lob perfetto dopo aver ricevuto palla da Greta Adami. Nonostante le rossonere di Ganz continuino il pressing per buona parte del primo tempo, la difesa juventina risulta sempre ermetica; faticando a segnare la rete del possibile raddoppio. Al 20’ però si palesa una grande occasione per le rossonere. Dopo una mischia in area juventina, Roberta Aprile riesce per un soffio a riparare e ad afferrare il pallone con le mani.

Il secondo tempo si apre con il gol del 49’ minuto dopo una volata solitaria della solita Valentina Bergamaschi che da sola insacca alle spalle di Aprile e fa 0-2 per il Milan. Nonostante il tabellino dia ancora certezze la Juve non ci sta, e al 51’ c’è il tiro di Arianna Caruso respinto da Selena Babb, con Andrea Stašková mette a segno il gol dell’1-2. Il Milan ovviamente cerca disperatamente altri gol a causa del pesante passivo di andata, e al 57’ Martina Piemonte nella lunetta dell’area bianconera serve Valentina Bergamaschi che dopo la respinta di Aprile riesce poi a siglare la sua doppietta personale con un tap-in. 1-3 per le rossonere.

Non finiscono qui le emozioni però, perché al 68’ durante una mischia in area milanista, ne approfitta Andrea Stašková, che trova con precisione la rete alle spalle di Babb, insieme al gol del 2-3. Al 77’ minuto poi è Barbara Bonansea da fuori area a tirare fuori dal cilindro un destro chirurgico sotto al sette. Il volo di Babb è insufficiente: 3-3 della Juve. Nonostante tutto però, il pareggio non sta bene a Montemurro e un minuto dopo Bonfantini s’invola da sola verso Babb; Tucceri Cimini la spinge in area: rigore per la Juve, e milanista espulsa. Dagli undici metri va Arianna Caruso che non sbaglia ed è 4-3.

Dieci minuti più tardi trova la gioia del gol anche Lisa Boattin, dopo che la neo entrata Nicole Arcangeli entra in area rossonera, tira, e sulla respinta di Babb l’esterna azzurra si fa trovare pronta. C’è la rete del definitivo 5-3 per le bianconere.

La Juventus giocherà quindi la finale contro la Roma il 22 maggio alle ore 14,15 allo stadio Paolo Mazza di Ferrara. Il prossimo impegno per la squadra bianconera sarà in campionato il 7 maggio alle ore 14,30 in casa sua contro il Sassuolo, mentre il Milan in contemporanea sarà in casa dell’Inter per il derby della Madonnina.

Formazioni

JUVENTUS (4-3-3):

Roberta Aprile 1; Matilde Lundorf 12 (Tuija Hyyrynen 2), Martina Lenzini 71, Linda Sembrant 32 )Vanessa Panzeri 15), Lisa Boattin; Arianna Caruso 21, Martina Rosucci 8 (C) (Annahita Zamanian 19), Julia Grosso 15; Agnese Bonfantini 22 (Nicole Arcangeli 24), Andrea Stašková 9, Amanda Nildén 5 (Barbara Bonansea 11).

Coach: Joseph Montemurro.

MILAN (3-4-2-1):

Selena Babb 32; Guðný Árnadóttir 4, Laura Agard 36 (Sara Thrige 3), Laura Fusetti 6, Celeste Boureille 16; Greta Adami 8, Linda Tucceri Cimini 27, Lindsey Thomas 19; Valentina Bergamaschi 7 (C), Martina Piemonte 18 (Miriam Longo 23).

Coach: Maurizio Ganz.

Reti: 9’ Thomas (Milan), 49’ Bergamaschi (Milan), 51’ Stašková (Juventus), 57’ Bergamaschi (Milan), 68’ Stašková (Juventus), 77’ Bonansea (Juventus), 80’’ Caruso su rigore (Juventus), 87’ Boattin (Juventus)

Ammonizioni: Tucceri Cimini (Milan)

Espulsioni: Tucceri Cimini (Milan)

Seguiteci anche su www.calciofemminileitalia.it.