• Tempo di lettura:2Minuti

Il contratto di Andrea Belotti scade a giugno 2022. A causa della mancanza di un progetto Toro il calciatore lombardo è molto restio a rinnovare.

Il Gallo è focalizzato sulla salvezza del Torino. Nei prossimi mesi si vedrà, ma il ragazzo non è propenso a continuare il sodalizio oltre il 2022.

Sul ragazzo c’è da registrare l’interesse di Inter, Milan, Roma e, adesso, Juve. I nerazzurri hanno problemi di liquidità e potrebbero acquistarlo solo cedendo Lukaku. Il Milan ha Ibra, che non si schioda dal posto da titolare e, inoltre, non gioca con le due punte, ma con due esterni offensivi.

La Juve ha bisogno di un altro centravanti, ma Belotti non sarebbe propenso a trasferirsi agli odiati rivali cittadini. Qui entra in gioco la Roma. Il Gallo è stimatissimo dalla dirigenza giallorossa. La Roma ha bisogno di una punta centrale per giugno, vista la situazione Dzeko.

Per adesso non risultano sondaggi dall’estero, ma è naturalmente prematuro. Cedendo il suo attaccante a giugno, quindi a un anno dalla scadenza del contratto, Cairo prenderà un valore decisamente inferiore rispetto a quello reale del suo centravanti. Vista la stagione top del Gallo e l’interesse di più club, le cifre potranno essere discrete, ma è inimmaginabile pensare a importi lontanamente vicini agli 80-100 milioni che chiedeva Cairo.