• Tempo di lettura:2Minuti

Sarà Matthijs De Ligt il partente di lusso di quest’estate, almeno dall’Italia. Le parole di Arrivabene sono state eloquenti, chiare e di poca interpretazione. Il difensore olandese lascerà la Juventus dopo tre stagioni per sua volontà, non contento evidentemente delle ultime due annate. Forse anche lui si aspettava una crescita maggiore ma sta di fatto che a 22 anni il centrale difensivo vuole provare una nuova esperienza. La Premier League è uno scenario desiderato da De Ligt, il quale avrebbe dato la sua gratitudine ad un trasferimento al Chelsea. I Blues devono rifarsi il look in difesa dopo le partenze di Rudiger e Christensen, di conseguenza Tuchel sta spingendo la nuova società a fare follie per accaparrarsi l’olandese.

La Juventus è perfettamente consapevole che dalla cessione di uno dei suoi uomini migliori può farci un bel gruzzoletto. La richiesta è intorno ai 100 milioni di euro, più verso le tre cifre insomma. Una somma che il Chelsea, anche volendo, non vorrebbe spendere cash per De Ligt. Quindi, piano B: l’inserimento di contropartite tecniche. Timo Werner è stato messo sul piatto ma i bianconeri non sono convinti. Il Chelsea teme la concorrenza di altre big d’Europa, specie del PSG, se non dovesse chiudere per Skriniar. Per evitare fraintendimenti, il club di Londra potrebbe arrivare ad offrire sia Kanté che Jorginho, due pezzi da novanta.

In aggiunta a loro, un conguaglio di 40 milioni, cifra minima che la Juve desidera prendere per poi reinvestirla sul sostituto in difesa. Per adesso rimangono solo voci quelle riguardanti Kanté e Jorginho, ma considerando il fatto che la Juve deve rifare il reparto nevralgico, i due sarebbero opzioni più che gradite. L’italiano diventerebbe il metronomo tanto voluto da Allegri, il francese andrebbe a ricomporre con Pogba la coppia titolare (a centrocampo) della Francia Campione del Mondo 2018. Prima, però, i bianconeri devono cedere in mezzo, vista la grande quantità di uomini. Nei prossimi giorni il Chelsea recapiterà un’altra offerta.

Seguici anche su Per Sempre News