• Tempo di lettura:3Minuti

La Juventus questa sera alle ore 21 sarà ospite del Genoa a Marassi nell’anticipo della 36ª giornata del campionato di Serie A. 

I bianconeri occupano stabilmente la quarta posizione con 69 punti, certi della qualificazione in Champions e reduci da due vittorie consecutive, rispettivamente contro Sassuolo e Venezia. 

I rossoblu si trovano invece nella parte più bassa della classifica con 25 punti e sono in piena lotta salvezza, venendo anche dalla pesante sconfitta nel derby della lanterna contro la Samp. 

All’andata all’Allianz Stadium i padroni di casa si imposero per 2 a 0 con le reti di Cuadrado, direttamente da corner, e Dybala. 

Ma vediamo ora come scenderanno in campo le due squadre. 

JUVENTUS, VERSO LA RICONFERMA DI MIRETTI

Blindata la qualificazione in Champions la Juventus di Allegri ha tre partite per cercare di strappare il terzo posto al Napoli. Fare punti quindi è ancora fondamentale ma mercoledì sera i bianconeri saranno impegnati nella finale di Coppa Italia contro l’Inter e per questo alcuni giocatori, come Danilo, riposeranno.

“Da qui alla fine ne mancano 3 e dobbiamo fare più punti possibili. Abbiamo raggiunto la qualificazione in Champions e siamo contenti. Abbiamo da preparare una finale di Coppa Italia ma domani è una partita con una squadra che lotta per la salvezza e dove giocherà la formazione migliore”.

Queste le parole di Allegri ieri in conferenza stampa e i suoi uomini migliori per stasera saranno impiegati nel 4-3-3. 

Davanti a Szczesny sulle fasce ci saranno Cuadrado e De Sciglio mentre al centro della difesa troveremo Bonucci e Rugani. Confermato il classe 2003 Miretti in mezzo al campo, vista la buona prestazione con il Venezia, che sarà affiancato da Arthur e Rabiot. In attacco ci saranno Dybala e Vlahovic mentre Kean è in vantaggio su Morata per completare il reparto offensivo.

4-3-3: Szczesny; Cuadrado, Bonucci, Rugani, De Sciglio; Arthur, Miretti, Rabiot; Dybala, Vlahovic, Kean. 

GENOA, BLESSIN PUNTA SU CRISCITO E DESTRO

Il Genoa è obbligato a vincere e a chi, nella conferenza stampa della vigilia, ha chiesto a Blessin cosa serve per battere la Juve, il tecnico ha risposto così: 

Le palle. Domani bisogna avere rispetto ma non paura. Dobbiamo giocare con coraggio, grinta e volontà senza aver paura. In certe situazioni abbiamo visto che anche la Juve è vulnerabile. Bisogna lavorare su queste situazioni, questo è il punto. Abbiamo visto tutti la Champions e che il Villarreal ha fatto una bella prima parte, per la grinta e il coraggio che hanno avuto. Nel secondo tempo il Liverpool ha mostrato la sua grande qualità. Nelle prossime tre gare dobbiamo mostrare la stessa grinta, lo stesso coraggio e la stessa volontà del Villarreal.” 

Per farlo il tecnico punta sul 4-3-3. Marchetti difenderà la porta e davanti a lui la difesa sarà composta da Hefti e Criscito sulle fasce, Bani e Ostigard al centro. A centrocampo spazio a Badelj, che sarà affiancato da Melegoni e Galdames, in vantaggio su Sturaro. L’attacco sarà guidato da Destro supportato da Portanova e Amiri.

4-3-3: Marchetti; Hefti, Bani, Ostigard, Criscito; Galdames, Badelj; Melegoni, Amiri, Portanova; Destro

La partita sarà trasmessa in diretta su Dazn e su Sky ai canali Sky Sport Calcio, Sky Sport 251 e Sky Sport 4K. 

Arbitro: Sozza, assistenti Ranghetti e Vivenzi, Sacchi quarto uomo, Abisso e Di Iorio al Var.