GIRONE A

Squadre: TURCHIA, ITALIA, GALLES, SVIZZERA

Girone piuttosto omogeneo dove però l’Italia sembra essere favorita sia per il suo tasso tecnico sia per una questione logistica: giocherà le sue tre partite allo Stadio Olimpico davanti ai suoi tifosi, mentre le altre faranno base a Baku, la distanza più grande tra le due sedi insieme al Girone E. Gli Azzurri dovranno però stare attenti a non soffrire la fisicità delle altre tre avversarie. Per la qualificazione diretta dovrebbe avere più probabilità la Svizzera, vincitrice del suo girone. Molto probabile che una delle migliori quattro terze classificate che verranno ripescate agli ottavi di finale venga proprio da questo girone.

GIRONE B

Squadre: DANIMARCA, FINLANDIA, BELGIO, RUSSIA

Il Belgio è senz’altro la migliore del gruppo ed una delle outsider alla vittoria finale del Campionato Europeo. I Diavoli Rossi ritrovano la Russia già incontrata durante le qualificazioni e battuta in casa 3-1 ed in trasferta 4-1, russi che avranno dalla loro il fattore campo, ne giocheranno due a San Pietroburgo, come la Danimarca che giocherà invece le tre partite a Copenaghen. Sia i danesi che la Finlandia, all’esordio assoluto agli Europei, si sono qualificate come seconde del proprio girone, quest’ultima in quello dell’Italia.

GIRONE C

Squadre: OLANDA, UCRAINA, AUSTRIA, MACEDONIA DEL NORD

Ucraina, vincitrice del suo girone, ed Olanda, seconda, sembrano nettamente favorite sulle altre due. La particolarità anche qui è che Austria e Macedonia del Nord, anche lei all’esordio assoluto all’Europeo, provengono dallo stesso girone di qualificazione, con gli austriaci, secondi, che hanno battuto Pandev e compagni 4-1 in trasferta e 2-1 in casa. Macedonia del Nord che arriva all’Europeo attraverso i playoff.

GIRONE D

Squadre: INGHILTERRA, CROAZIA, SCOZIA, REPUBBLICA CECA

Gli inglesi giocheranno tre partite a Wembley, mentre gli scozzesi le restanti a Glasgow (le due sedi più vicine di tutti i gironi), fattore campo che potrebbe aiutare quest’ultimi a qualificarsi per gli ottavi di finale, anche come migliore terza, nonostante l’arrivo agli Europei attraverso i playoff. La Croazia sembra essere l’unica a tener testa all’Inghilterra (che però ha molti infortunati) per il primo posto, mentre la Repubblica Ceca ritrova anche nella fase finale gli inglesi, vittoria in casa per 2-1 e sconfitta per 5-0 a Wembley.

GIRONE E

Squadre: SPAGNA, SVEZIA, POLONIA, SLOVACCHIA

La vittoria del girone sembra un affare tra Spagna e Polonia, con gli iberici favoriti dal fatto che giocheranno sempre a Siviglia mentre le altre dovranno attraversare l’Europa per giocare a San Pietroburgo (situazione simile al Girone A dell’Italia). Svezia che già durante le qualificazioni ha incontrato gli spagnoli, sconfitta in trasferta 3-0 mentre 1-1 al ritorno, potrebbe essere una delle migliori terze ad andare agli ottavi ai danni della Slovacchia arrivata ad EURO 2020 attraverso i playoff.

GIRONE F

Squadre: UNGHERIA, PORTOGALLO, FRANCIA, GERMANIA

Scherzi dell’urna di Bucarest. Nello stesso girone i campioni in carica e due favoritissime per la vittoria finale. Francia e Germania, che giocherà tutte le partite a Monaco di Baviera, sembrano avere qualcosa più del Portogallo, molto diverso da quello vittorioso nel 2016 e arrivato secondo nel suo girone. Vittima sacrificale sembra essere l’Ungheria, arrivata ad EURO 2020 attraverso i playoff, ma che avrà la possibilità di giocare due partite a Budapest. A meno di clamorose sorprese una delle migliori terze dovrebbe arrivare da questo girone.