Sembra quasi fatta per il passaggio di Donnarumma al PSG. Per Gigio quindi si attende solo l’ufficialità da parte dei parigini.

L’ingaggio– L’accordo prevede 12 milioni l’anno. Ma il club parigino non ha badato a spese, ed è intenzionato a pagare la quota delle commissioni a Raiola. Nel contratto sono anche essere presenti due bonus, ciascuno da due milioni. Donnarumma arriverebbe quindi a guadagnare 14 milioni l’anno.

I francesi– Ma in tutto questo il PSG ha ancora Keilor Navas a difesa della porta, cos’è che quindi ci guadagna la rosa? C’è da considerare l’età del portiere costaricano: 34 anni. Acquistando Gigio, il Psg si assicura un titolare tra i migliori in Europa, e soprattutto che ha 12 anni in meno. Dopo l’eliminazione in Champions League, la società in questo mercato si è scatenata: Wijnaldum, il rinnovo di Neymar, e i tentativi di ingaggio di Donnarumma e Hakimi.

L’estero– Per l’ex numero 99 del Milan quella di andare all’estero è una scelta importante. Di certo dettata dal non dover più affrontare il Milan, se non nelle competizioni internazionali. Tra insulti e diffamazioni, andare in un altro top club sarebbe stato troppo sia per i tifosi rossoneri sia per il giocatore stesso. Andando a Parigi trova l’ingaggio tanto agognato, specie dal suo agente.

Un peso importante– In una squadra che ci è sempre andata vicina, ma che non ha mai vinto la Champions League, il suo ingaggio è ai fini della vittoria in Europa. Sulle sue spalle il numero 99 avrà il peso di un obbiettivo molto ambizioso. Occhio quindi a non farsi prendere dall’ansia da prestazione, anche se Gigio, nonostante sia ancora giovane, ha già dimostrato di essere pronto al palcoscenico mondiale.

Italia– Nel mentre non dovrà distrarsi con la faccenda del trasferimento. Nell’imminente campionato europeo, che comincerà fra 3 giorni, dovrà trascinare l’Italia a suon di parate e clean sheet. E dovrà anche dare prova di essersi meritato di giocare in una squadra così forte come il PSG.