• Tempo di lettura:2Minuti

La Coppa Italia non ha dato risultati sconvolgenti dato che tutte le squadre di Serie A hanno vinto. La squadra che ha faticato un po’ di più è stata il Genoa che ha battuto solo per 1-0 la Salernitana in un vero e proprio spareggio salvezza. Il “Grifone” ha centrato la prima vittoria con Shevchenko in panchina e il suo secondo gol con l’ucraino in panchina. Questa vittoria potrebbe dare una sterzata definita al percorso dei genoani in questa stagione e di conseguenza mettere pressione allo Spezia che sta davanti di 2 punti in classifica. La rete che ha dato la vittoria al Genoa è di Ekuban che ha sfruttato l’ottima palle di Kallon. Ora i genoani affronteranno il Milan.

Nell’altra partita giocata alle 15, il Venezia ha battuto la Ternana 3-1. Veneti che stanno continuando a strabiliare in campo grazie al perfezionismo di Zanetti. Le reti sono state siglate da Heymans, Crnigoj, Forte e per la Ternana da Pettinari. Umbri che però non sono usciti ridimensionati perché il gioco di Lucarelli è stato a tratti ben delineato e strutturato. Il Venezia adesso dovrà affrontare l’Atalanta.

Fonte profilo twitter ufficiale Venezia

Alla Dacia Arena, l’Udinese ha passeggiato contro il Crotone. La cura Cioffi sta facendo bene, anche se contro i calabresi è sembrato un allenamento. Continuano le difficoltà dei “pitagorici” e probabilmente la Coppa Italia è stato solo un test per far giocare le riserve. Infatti il roboante 4-0 non ha ammesso giustificazioni. Le reti friulane sono state siglate da Pussetto (2 gol), Success su rigore e De Maio. Ora l’Udinese affronterà la Lazio.

Oggi ci saranno altre tre partite:

Verona-Empoli: mercoledì 15 dicembre alle 15 (diretta Italia 1)
Cagliari-Cittadella: mercoledì 15 dicembre alle 18 (diretta Italia 1)
Fiorentina-Benevento mercoledì 15 dicembre alle 21 (diretta Italia 1)

Interessante sarà Fiorentina-Benevento dato che entrambe le squadre stanno facendo ottimi campionati. La “viola” grazie a Vlahovic e ad un perfezionista come Italiano ha dato lustro e gioia ai tifosi, “Streghe” che dopo un inizio zoppicante hanno ritrovato la linfa per risalire in Serie A.