• Tempo di lettura:3Minuti

Questa sera alle 18.30 il Bologna di Mihajlovic ospiterà al Dall’Ara il Napoli di Spalletti per uno dei posticipi della 22ª giornata di Serie A. 
Gara importantissima per il Napoli che dovrà cercare di approfittare del pareggio tra Inter e Atalanta di ieri e allungare così sull’Atalanta e tenere a distanza la Juventus, conquistando punti importanti anche in chiave Champions. 
L’obiettivo dichiarato dal club è quello di piazzarsi tra le prime quattro e lo ha ribadito anche Spalletti nella consueta conferenza stampa pre partita. 
Match che è occasione del riscatto per entrambe le squadre dato che il Bologna viene dalla sconfitta per 2 a 1 contro il Cagliari e il Napoli, nonostante la vittoria contro la Sampdoria in campionato, ha subito una pesante sconfitta contro la Fiorentina in Coppa Italia e la conseguente eliminazione dal torneo. 

Il Napoli ha vinto le ultime tre partite di Serie A contro il Bologna con un punteggio complessivo di 7 a 1. 
All’andata il match terminó 3 a 0 in favore dei partenopei. 

ORSOLINI OUT NEL BOLOGNA

Il Bologna, che ha saltato la gara contro l’Inter a causa di numerose positività, ha recuperato altri giocatori dopo Cagliari, tra cui Hickey, Medel e Vignato.
Disponibili anche Soumaoro e Sansone che hanno terminato giovedì la quarantena, più lunga rispetto a quella dei compagni perché non hanno ancora completato il primo ciclo vaccinale. 
Contro i partnenopei, quindi, Mihajlovic avrà più scelta e il suo 3-4-1-2 vedrà protagonisti Skoruspki tra i pali alle spalle della difesa a tre con Theate e Binks. Duello tra Soumaoro e Bonifazi per la maglia da titolare. A centrocampo dovrebbe tornare Hickey nel ruolo di esterno sinistro, mentre la corsia di destra dovrebbe essere affidata a Skov Olsen. I due affiancheranno Svanberg e Dominguez. L’attacco invece vedrà di nuovo titolare Sansone al fianco di Arnautovic con Soriano alle loro spalle. Orsolini non ha ancora smaltito gli acciacchi rimediati a Cagliari ed è out, così come saranno indisponibili Schouten, Kingsley e Santander, oltre a Barrow e Mbaye impegnati in Coppa d’Africa.

3-4-1-2: Skorupski; Soumaoro, Binks, Theate; De Silvestri, Svanberg, Dominguez, Dijks; Soriano; Arnautovic, Skov Olsen

SPALLETTI RECUPERA OSIMHEN

Mister Spalletti si trova a dover gestire una situazione ancora complessa per via di numerose indisponibilità. 
Out Insigne, Koulibaly, Anguissa, Ounas. 
Saranno da valutare le condizioni di Ospina, reduce da un risentimento al polpaccio nella gara contro la Fiorentina. 
Possibile dunque che nel 4-2-3-1 dei partenopei ci sia Meret a difendere la porta. In difesa Di Lorenzo a destra, Mario Rui torna a sinistra, con Rrahmani e Juan Jesus al centro mentre si rivedrà dal 1’ Fabiàn, probabilmente in coppia con Lobotka, in ballottaggio con Demme. 
In avanti Petagna dovrebbe essere il riferimento per l’attacco, con Lozano, Zielinski, che stamattina ha raggiunto la squadra da solo in treno dopo la conferma della sua negativizzazione, ed Elmas ad agire alle sue spalle.
Osimhen sarà in panchina e Spalletti pensa di inserirlo a partita in corso dato che il nigeriano manca dal 21 novembre, quando fu costretto a lasciare il terreno di gioco in Inter-Napoli dopo uno scontro con Skriniar che gli procurò circa 20 fratture al volto. 

4-2-3-1Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Lobotka, Fabian Ruiz; Politano, Zielinski, Lozano; Petagna

La partita sarà trasmessa in esclusiva su Dazn. 

ARBITRO: Marinelli.
ASSISTENTI: Pagliardini-Vono.
IV UOMO: Sacchi.
VAR: Fabbri.
ASS. VAR: Alassio.