• Tempo di lettura:2Minuti

Berat Djimsiti, difensore 29enne albanese, ha rinnovato il contratto con l’Atalanta fino al 2026. Da tempo è uno dei fedelissimi di Gasperini e ha deciso di rimanere a Bergamo per altri 4 anni.

Acquistato nel gennaio 2018 dallo Zurigo, i primi passi con la maglia atalantina non sono stati dei migliori. Il mister del tempo Edy Reja lo impiega poco e per questo la società decide di mandarlo in prestito prima all’Avellino, poi al Benevento.

Con il Benevento disputa il suo primo campionato di Serie A da titolare, senza riuscire però a centrare l’obiettivo salvezza.

Il ritorno a Bergamo sembrava provvisorio, ma complici alcuni infortuni rimane all’Atalanta per completare il reparto difensivo. Proprio in questa stagione arriva la sua consacrazione e si dimostra all’altezza di una squadra di livello europeo.

L’arcigno difensore albanese con Gasperini è migliorato e ha limato qualche suo difetto. Già bravo nelle palle alte, complice l’importante stazza fisica, è migliorato nel gioco palla al piede e d’anticipo. In più all’occorrenza riesce a disimpegnarsi bene sulle fasce.

In questi anni in neroazzurro è riuscito anche a togliersi lo sfizio del goal. Si ricordano la rete in extremis firmata da un’azione completamente confezionata dalla difesa contro l’Hellas Verona nel 2019, e la doppietta europea contro l’Olympiacos di questa stagione che ha proiettato la sua squadra agli ottavi di Europa League.

La crescita di questi anni l’ha portato anche a numerose convocazioni con la nazionale albanese, è suo il goal che porterà l’Albania alla qualificazione ad Euro 2016.

Lui stesso ha espresso una profonda gioia per questo prolungamento di contratto dicendosi “felice e orgoglioso”. Dopo Toloi, un altro caposaldo della difesa ha deciso di restare a Bergamo per togliersi tante altre soddisfazioni in una città che ormai è come una seconda casa.