Il Milan c’è! Roma addio!

Vediamo cosa abbiamo appreso da Milan-Roma, match che rilancia la squadra di Pioli e rovina quella di Fonseca

Vittoria d’oro per il Milan che super con un secco 2-0 una Roma fin troppo opaca.

Un trionfo che apre buone prospettive per i rossoneri in ottica classifica ma soprattutto dal punto di vista della fiducia.

Notte fonda invece per la Roma che vede allontanarsi forse definitivamente la speranza quarto posto.

Il match di per se non è stato affatto esaltante con ritmi molto compassati, in particolare nel primo tempo.

La squadra di Pioli è stata però molto brava ad andare in crescendo e proporre un secondo tempo di ottimo livello, non concedendo spazi e affacciandosi in contropiede con buona qualità.
Il dato più significato è che si tratta della prima vittoria del Milan contro una delle prime sei della classifica.

Un aspetto che dà l’idea della dimensione del diavolo in questa stagione ma che può dare sensazioni positive per il proseguito della stagione e per l’obbiettivo Europa League.

Il primo dei due gol è arrivato dal solito Rebic.
Il croato sta attraversando un vero e proprio momento di grazia ed è il valore aggiunto in questo momento della squadra, soprattutto se consideriamo l’assenza di Ibra.

Ancora una buona prova della difesa che ha concesso poco o nulla all’attacco giallorosso.
In particolare si è sentito il peso del rientro di Kjaer, capace di reggere alla grande su Dzeko e confermando quanto di buono sta facendo dal suo arrivo a Milano.

Sponda giallorossa c’è veramente poco da salvare.
Fonseca ha cambiato mezza squadra rispetto all‘impegno con la Samp ma le risposte sono state davvero poche.

Dzeko dopo la doppietta di giovedì è apparso spento.
Zappacosta, il quale aveva dato buoni segnali al rientro, si è proposto poco e ha regalato al Milan il pallone da cui è partito il gol dell’1-0.

Per il resto la condizione è apparsa decisamente scarsa e i dubbi dell’ultima partita si sono accentuati.

Adesso Fonseca avrà il difficilissimo compito di dare motivazioni ad una squadra sempre più lontana dalla zona Champions e che rischia di continuare la stagione in bilico tra le due lotte per l’Europa.

Alessio Maria Giannitti

Banner 300 x 250 – Spider – Post
Potrebbe piacerti anche